Etica, finanza, legalità e corretta informazione

in ECONOMIA E SOCIALE

Nuovo corso di aggiornamento per giornalisti aperto alla cittadinanza, venerdì 29 marzo dalle ore 14.00 in Banca d’Alba via Cavour 4

La materia della Finanza, si sa, con l’eccezione degli Istituti per Geometri, in cui si accennano alcuni rudimenti, non si studia a Scuola ed è un male. Mentre ci son tantissime trasmissioni televisive in cui si insegna agli italiani a cucinare e tutto sulle diete, in quanto a programmi sulla finanza siamo a zero. Eppure saperne qualcosa in materia finanziaria non sarebbe male. Per questo motivo il Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte ha deciso di provare a colmare la lacuna e ha indetto un corso per i suoi associati che hanno il compito, a loro volta, di svolgere la necessaria opera di divulgazione. Se il motto latino <<Sapere aude>> (Sapere aiuta) è ancora valido, se non conosci non puoi aiutarti e aiutare, in specifico, per i giornalisti è prima impari e poi insegni. All’avvocato Giuseppe Rossetto, presidente del Lions Alba Langhe il compito di iniziare i lavori. Fra i relatori al convegno, il banchiere Beppe Ghisolfi, un professore prestato alla Finanza, che cerca di far apprendere agli italiani i rudimenti del linguaggio finanziario come una sorta di “novello” Alberto Manzi, il maestro che aveva insegnato agli italiani a leggere con la indimenticabile trasmissione televisiva “Non è mai troppo tardi“.  Il paragone con il maestro Manzi sembrerebbe azzardato, ma non lo è, perché gli italiani, a parte alcuni termini, come la parola “spread” che è entrata nel patrimonio collettivo, in fatto di Finanza non sanno nulla. Non è un caso se in Italia solo il 37% della popolazione adulta possiede adeguate competenze finanziarie, rispetto all’oltre 50% dei maggiori paesi industrializzati (fonte: S&P Global Financial Literacy Survey). Se da noi la cultura dell’economia è riservata ai tecnici come i commercialisti e i consulenti bancari non sarebbe male che anche gli italiani “non addetti ai lavori” ne capissero di più. Alla realizzazione del Corso/Tavola rotonda collaborano anche il Club Lions Alba Langhe – Distretto 108 IA3; Solstizio d’Estate Onlus di cui il presidente Tommaso Lo Russo, in qualità di giornalista, sarà anche moderatore al convegno. Altro relatore il presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte, Alberto Sinigaglia che interviene non solo in rappresentanza dell’Ordine, ma per sottolineare l’importanza della divulgazione finanziaria nel mondo attuale e il ruolo fondamentale dei giornalisti nell’informare correttamente, che tratterà il tema “Comunicare l’economia e la finanza: la nuova Carta deontologica”  L’avv. Alberto Rizzo, giurista Esperto di Diritto Bancario – Coordinatore Editoriale Banca Finanza con “Etica, Trasparenza e Competenza nelle Banche come pilastri per lo sviluppo del sistema finanziario in Italia”; il dr Diego Tatulli  Comandante Guardia di Finanza di Bra “I presidi della sicurezza economico-finanziaria. Strumenti giuridici ed enti per la tutela della sicurezza del Paese”. Il commercialista dr Cesare Girello che partecipa a titolo personale e in rappresentanza del Rotary Club Alba – Distretto 2032 che collabora all’evento, tratterà il tema “Bilancio: grammatica d’informazione economico-finanziaria, di legalità e di socialità”. Concluderà l’avv Roberto Ponzio, penalista con il tema “Il reato di riciclaggio: presupposti, metodi, effetti e sanzioni“. Il presidente della Banca d’Alba Tino Cornaglia, impossibilitato a partecipare, manderà un suo rappresentante. Il tema del convegno riguarda una materia trasversale che va analizzata sotto diversi punti di vista e questa è l’ottica con cui è stato impostato, fino a proporre tra società e Finanza il giusto equilibrio”.

Tommaso Lo Russo