Il film di Alice Filippi candidato al David di Donatello

in CULTURA E SPETTACOLI

Ieri, giovedì 22 febbraio alle ore 21 presso il Cinema teatro Baretti di Mondovì, ha avuto luogo la “ prima monregalese” del documentario di Alice Filippi “ ’78 – Vai piano ma vinci “, presentato in anteprima assoluta a novembre 2017 al 35° Torino Film Festival ( TFF ) e annunciato ufficialmente a Roma tra i candidati al Premio David di Donatello 2018. L’opera prima della giovane regista monregalese, infatti , è stato votato dai 1289 giurati della Giuria dell’ Accademia del Cinema italiano tra i cinque titoli finalisti come Miglior Documentario per quelli che si possono considerare i Premi Oscar del Cinema italiano, le cui premiazioni si svolgeranno il prossimo 21 marzo alle ore 21,15 in diretta su RAI Uno. Il documentario, prodotto dalla MOWE di Roberta Trovato, è stato realizzato con il sostegno di Mibact – Direzione Generale per il Cinema e di Film Commission Torino Piemonte – Piemonte Doc Film Fund. Alla serata erano presenti , oltre ad Alice Filippi, Paolo Manera, Direttore di Film Commission Torino Piemonte, gli attori, le comparse e i testimoni della vicenda. Il documentario porta alla luce e ricostruisce i 76 giorni vissuti dal padre di Alice, Pier Filippi, allora ventitreenne e figlio di un noto industriale monregalese, che nel 1978 venne rapito dalla ‘ndrangheta , suscitando clamore in tutta Italia, per poi risolversi in un inaspettato lieto fine. Il giovane, infatti, riuscì a liberarsi , a fuggire e a far arrestare i rapitori.  Repliche del film sono previste sabato 24 e domenica 25 febbraio alle 21 sempre al Cinema Baretti di Mondovì.

Helen Alterio