Strage di cani con bocconi avvelenati

in Dall Italia e dal Mondo

DALLA SICILIA

Anche le istituzioni si mobilitano a Sciacca, in provincia di Agrigento,  dopo che circa  40 cani randagi sono morti per aver mangiato  cibo avvelenato distribuito da qualcuno per strada.  Il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, intende costituire una commissione parlamentare per lo studio del fenomeno del randagismo. Intanto la sindaca di Sciacca, Francesca Valenti,  è stata denunciata dall’Aidaa, per violazione della legge 281/91 poiché il sindaco è  “primo responsabile per il benessere dei randagi presenti sul territorio comunale e della loro salute ed incolumità”.

Recenti: Dall Italia e dal Mondo

Da qui si Torna su