Campionati Italiani di Categoria, tre medaglie piemontesi nella seconda giornata

in SPORT

NUOTO/ Un oro, un argento e un bronzo, le prime due conquistate da Eduard Timbretti Gugiu, la terza da Matilde Borello.

Sono tre le medaglie raccolte dai due atleti della Blu 2006 Torino nella seconda giornata dei Campionati Italiani di Categoria di tuffi, iniziati ieri e in programma fino a domenica allo Stadio del Nuoto di Roma. Dopo il titolo dal metro ottenuto ieri, Eduard Timbretti Gugiu ha concesso il bis nell’altra gara dal trampolino, quella dai tre metri, e ha poi aggiunto al personale bottino di medaglie l’argento dalla piattaforma. Matilde Borello è invece salita sul terzo gradino del podio al termine della gara dal trampolino tre metri, dopo averlo sfiorato in mattinata chiudendo quarta dal metro.

Sono stati 514,90 i punti raccolti da Eduard per imporsi dai tre metri, al termine di una gara di ottimo livello e con buon distacco sui più immediati inseguitori. Alle sue spalle si sono posizionati Riccardo Giovannini (Fiamme Oro, 468,85 punti) e Stefano Belotti (Bergamo Tuffi, 427,85). Un paio di errori – nel tuffo dalla verticale e nel tuffo indietro – hanno impedito al giovane allievo di Claudio Leone di ripetersi dalla piattaforma, prova vinta da Francesco Casalini (Bergamo Tuffi, 453 punti netti) davanti allo stesso Timbretti (428,65) e a Riccardo Giovannini (Fiamme Oro, 427,15).

Come detto, a Roma è andata a medaglia anche Matilde Borello, terza dai tre metri con 337,95 punti, alle spalle di Delfina Calissoni (Circolo Canottieri Aniene, 367,20 punti) e Maia Biginelli (Fiamme Oro, 353,85). Il podio era sfuggito a Matilde per appena due punti nella prova dal metro, condizionata da un’unica imprecisione nel salto mortale e mezzo rovesciato.

Conclusi i loro Campionati Italiani di Categoria, i due tuffatori piemontesi sono ora attesi dagli Assoluti, in calendario dal 5 al 7 agosto a Bolzano. In questa occasione, oltre alle rispettive gare individuali, faranno il loro esordio assoluto in coppia, nel sincro misto dal trampolino tre metri.