Fermati sei pusher con droga e denaro

in BREVI DI CRONACA

LA POLIZIA DI STATO HA SEQUESTRATO 53 DOSI E 4335 EURO IN CONTANTI

 

La sua reazione alla vista delle volanti non è passata inosservata. Ha provato sin da subito a sfuggire alla Polizia, divincolandosi tra i tavoli del bar nel quale gli agenti del Commissariato “Mirafiori” era appena entrati per effettuare un controllo.

Il ragazzo, un diciannovenne della Mauritania, in piazza Caio Mario, ha presentato ai poliziotti un documento di un’altra persona spacciandolo inizialmente per il proprio per poi entrare in contraddizione dicendo che l’aveva trovato per terra. Questi elementi hanno insospettito ancora di più gli operatori che lo hanno controllato: l’uomo aveva con se 2 telefoni cellulari e quasi 1100 euro in banconote all’interno delle tasche dei pantaloni. Troppo denaro per un giovane senza occupazione che, infatti, nascondeva nella suola delle scarpe 22 involucri di cocaina. Lo straniero, senza fissa dimora, con precedenti di Polizia e irregolare sul Territorio Nazionale, è stato arrestato, lunedì scorso, per spaccio di sostanza stupefacente e falsa attestazione delle proprie generalità.

 

Personale dell’Ufficio Prevenzione Generale ha invece arrestato, in tre distinti interventi, tre cittadini stranieri: un gabonese di 31 anni, un maliano di 27 anni e un senegalese di 32.

Il trentunenne, in via Crevacuore, alla vista della volante si è fermato e, girandosi contro il muro, ha iniziato a deglutire qualcosa. Gli agenti hanno provato immediatamente a fermarlo ma lui ha reagito colpendoli con spintoni e pugni. Sono stati rivenuti nelle sue tasche 175 euro e 2 telefoni cellulari. L’uomo è stato arrestato per spaccio, per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. E’ stato, inoltre, denunciato all’Autorità Giudiziaria poiché inottemperante all’Ordine del Questore di lasciare il Territorio Nazionale.

Nel quartiere Barriera di Milano, e precisamente in via Montanaro, nel pomeriggio di sabato sono stati fermati a distanza di due ore un ventisettenne del Mali e un trentaduenne del Senegal. Stesso modus operandi: stazionavano nei pressi delle intersezioni stradali, attendevano i clienti e consegnavano loro gli involucri di stupefacente, prelevati dalla bocca. Entrambi irregolari, il primo è stato trovato in possesso di 90 euro, mentre il secondo di 250. Sono state sequestrate 2 dosi di crack ed entrambi gli acquirenti sono stati sanzionati amministrativamente per la detenzione dello stupefacente.

 

Sempre in relazione allo spaccio di sostanza stupefacente, gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato, nei giorni scorsi, un cittadino del Burkina Faso di 43 anni. Un’attenta attività info-investigativa ha consentito di rinvenire, all’interno dell’appartamento del quarantatreenne, in via Quarto dei Mille, 28 dosi di crack, 2650 euro in contanti, un bilancino di precisione e diverso materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente. Nelle ultime ore, inoltre, hanno arrestato in corso Vigevano un nigeriano di 29 anni senza fissa dimora. L’uomo è stato sorpreso mentre cedeva sostanza stupefacente in cambio di denaro. E’ stato trovato in possesso di 1 ovulo di cocaina e 70 euro in contanti.