Blitz della polizia ad Askatasuna per gli incidenti del G7

in prima pagina

E’ in corso un blitz della polizia negli ambienti torinesi dell’autonomia e dei centri sociali, con  misure cautelari nell’ambito dell’inchiesta sugli  incidenti del settembre del 2017 in occasione del vertice del G7 alla Reggia di Venaria. L’operazione è coordinata dall’ autorità giudiziaria  in collaborazione con la Digos delle questure di Roma, Firenze, Modena, Bari e Venezia. Sarebbero 17 in tutta Italia le misure cautelari:  nove a Torino, le altre  a Firenze, Roma, Venezia, Bari e Modena. I provvedimenti riguardano i vertici del centro sociale torinese Askatasuna.

 

IL COMUNICATO DELLA POLIZIA

Nella mattina del 4 luglio, nell’ambito di un’articolata indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Torino, agenti della Digos della Questura di Torino in collaborazione con quell di Roma, Firenze, Modena, Bari e Venezia, ha dato esecuzione a 7 misure cautelari degli arresti domiciliari e a 10 misure cautelari dell’ obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Le misure hanno riguardato 17 militanti del centro sociale “Askatasuna”, della compagine antagonista fiorentina dell’“Autonomia Diffusa Ovunque”, del centro sociale modenese “Spazio Guernica”, del collettivo universitario “Sapienza Clandestina”, dell’“Ex Caserma Liberata” di Bari e dei “Centri Sociali – Nord Est” di Venezia. Gli arrestati sono ritenuti responsabili dei gravi episodi di intemperanza verificatisi in occasione del Vertice G7 di Venaria del settembre 2017, per i quali sono stati denunciati, a diverso titolo, per i reati di violenza aggravata a pubblico ufficiale ed esplosione di ordigni e materiale esplodenti.

Diciassette è il numero complessivo delle misure cautelari eseguite:

 

ARRESTI DOMICILIARI

 

-R. G., di anni 57, leader di Askatasuna;

-B.A., di anni 43, leader di Askatasuna;

-M.M., di anni 36, leader di Askatasuna;

-R.U., di anni 29, leader di Askatasuna;

-L.D., di anni 31, leader di Askatasuna;

-G.S., di anni 38, militante di Askatasuna;

-T.D., di anni 22, leader di “Autonomia Diffusa” di Firenze.

 

 

OBBLIGHI DI PRESENTAZIONE ALLA Polizia Giudiziaria.

 

-P.M., di anni 25, militante di Askatasuna

-M. N., di anni 24, militante di Askatasuna;

-P. J., di anni 27, leader dei “Centri Sociali – Nord Est” di Venezia;

-R.S. di anni 21, militante di Askatasuna;

-V.N., di anni 21, leader dello “Spazio Guernica” di Modena;

-B. D., di anni 23, leader dello “Spazio Guernica” di Modena;

-M.G., di anni 22, leader dello “Spazio Guernica” di Modena;

-R. A., di anni 24, leader dell’“Autonomia Diffusa Ovunque” di Firenze;

-D. L. G., di anni 23, leader dell’“Ex Caserma Liberata” di Bari;

-L.V., di anni 22, tra i leader della “Sapienza Clandestinadi Roma.