La Scuola di Cucina Lorenzo De’ Medici approda al nuovo Mercato Centrale di Torino

in Vetrina Live

Informazione promozionale

Per tutti gli amanti del cibo un’esperienza nuova, coinvolgente e innovativa

Da quest’anno la Scuola di Cucina Lorenzo de Medici, prima scuola del Mercato Centrale di Firenze ha deciso di porre le sue radici anche all’interno del nuovo Mercato Centrale di Torino, per poter così offrire a tutti gli amanti del cibo un’esperienza nuova, coinvolgente e innovativa avvicinando il pubblico torinese anche ai sapori della calda cucina toscana.

 

La Scuola di Cucina Lorenzo De’ Medici, nasce dalla costola dell’Istituto Lorenzo De’ Medici, fondato quarantasei anni fa a Firenze, oggi punto saldo e autorevole nel panorama dell’istruzione universitaria internazionale, che ospita ogni anno circa tremila studenti provenienti da oltre cento paesi. Ponte vivo tra contesti, lingue e background molteplici, l’istituto rappresenta un luogo di incontro, di crescita, di ritrovo e soprattutto di scoperta. Uno dei suoi obiettivi cardine è quello di incoraggiare e promuovere il contatto con il territorio, sottolineando l’aspetto italiano e locale e facendolo dialogare -all’interno dei vari insegnamenti che propone- con istanze di portata mondiale.

 

L’iniziale offerta dell’Istituto Lorenzo De’ Medici è stata incentrata principalmente su corsi di lingua, letteratura e cultura italiana, utilizzati come massimo veicolo di espressione culturale e fin da subito pienamente integrati all’interno di tutte le attività svolte dalla scuola. Nel corso del tempo si sono affiancati anche corsi nell’ambito delle scienze umane, del restauro, del business, della comunicazione e del marketing, dell’oreficeria, del graphic design, del fashion design, dell’interior e del product design, fino al compimento e alla realizzazione di una vera e propria scuola di cucina volta a trasmettere -sempre attraverso l’arte della comunicazione- le basi, ma soprattutto la passione per le tradizioni gastronomiche e culinarie del nostro Paese.

 

Sono proprio le capacità di intuire e valorizzare le risorse dell’Italia e della nostra cultura (in particolare della regione Toscana) e l’amore per la storia del nostro Paese e per i suoi meravigliosi saperi -e sapori- antichi e artigianali, che hanno accompagnato e guidato tutte le scelte dell’Istituto nelle persone di Fabrizio e Carla Guarducci: ultima fra tutte quella di creare (così come già a Firenze) un’altra Scuola di Cucina all’interno del nuovo Mercato Centrale di Torino, nella splendida cornice del Centro Palatino, inserito nel quartiere storico di Porta Palazzo, una zona attualmente in piena riqualificazione.

 

Attraverso corsi unici nel loro genere e a stretto contatto con veri e propri “Artigiani del Gusto”, la Scuola di Cucina Lorenzo De’ Medici, si pone l’obiettivo di diventare un punto di riferimento per gli amanti del buon cibo, della cultura e della tradizione nonché della formazione che si può ricevere attraverso questo potente mezzo di comunicazione che è la cucina e tutto il suo universo.

 

Sono infatti proprio le materie prime ed i loro produttori ad entrare in maniera consistente all’interno dei corsi di cucina, a Firenze, come a Torino. Tutti coloro che prenderanno parte ai diversi corsi, avranno modo di apprendere -grazie anche al diretto contatto con il Mercato Centrale e ai suoi produttori- i procedimenti, l’attenzione per la qualità di ogni singolo ingrediente utilizzato, fino ad arrivare a conoscere nella sua più completa totalità, il prodotto più sano e genuino.

 

L’offerta formativa è pensata per raccontare e insegnare a tutti gli amanti e agli appassionati del buon cibo, un nuovo stile di vita che ponga al centro il gusto e la passione, la genuinità dei prodotti, la convivialità dello stare insieme e la comunicazione dei nostri chef. Una filosofia volta a conquistare le persone e che permetta a tutti di appassionarsi e apprezzare il cibo in modo differente, acquisendo una diversa consapevolezza alimentare che rimarrà anche dopo la fine di ogni singolo percorso formativo.

Frequentare un corso organizzato dalla Scuola di Cucina Lorenzo De’ Medici significa quindi vivere un’esperienza unica nel suo genere grazie soprattutto alla grande professionalità dell’insegnamento e alla sede prestigiosa e innovativa quale è quella del Mercato Centrale, a stretto contatto con le materie prime ed i produttori, veri artigiani del gusto e fonte inesauribile di ispirazione e di cultura dei sapori. Lo scenario del Mercato Centrale offre infatti la possibilità di iniziare il percorso didattico a diretto contatto con i produttori presenti che collaborano nell’insegnare a comunicare l’attenzione per le grandi materie prime, attraverso l’olfatto, la vista, il tatto, l’assaggio ed i rapporti che si instaurano con i consumatori, finalmente messi l’uno di fronte all’altro, in una comunicazione costruttiva di valori, di tradizioni e di storia italiana e regionale.

I corsi della scuola sono tenuti da chef professionisti in una cucina altamente tecnologica designed by 

Arclinea ed equipaggiata con elettrodomestici dalle prestazioni professionali firmati Franke. Le otto postazioni (che ospitano ciascuna due persone) sono attrezzate con strumentazioni innovative e prodotti di ultima generazione che grazie all’eccellenza qualitativa e funzionale assicurata da Franke supporteranno gli aspiranti chef in tutte le operazioni di preparazione dei piatti: lavelli in acciaio inox, miscelatori, piani cottura a induzione, forni ad alto risparmio energetico e microonde, nonché tablet e accessori completi a disposizione di ciascun allievo.

 

Proprio per sottolineare l’importanza e lo stretto legame tra la scuola e il “buon cibo”, durante ogni corso verrà data attenzione ai prodotti di qualità, approfondendo i processi di produzione, gli aspetti e le proprietà nutritive di ogni singolo alimento utilizzato. La cultura della materia prima e l’alta professionalità degli chef della scuola offriranno un’esperienza completa e unica agli allievi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sarà possibile seguire ogni singola fase delle ricette, dalla preparazione fino alla realizzazione dell’impiattamento. L’assaggio finale e la degust

azione dei piatti preparati saranno l’occasione ideale per confrontarsi e commentare insieme i risultati ottenuti intorno al tavolo dello chef.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La linea guida di tutta l’offerta formativa della scuola di cucina è di trasmettere, al di là delle nozioni tecniche e delle abilità manuali nella preparazione dei piatti, un modo di essere, uno stile di vita che si concentra anche sui rapporti umani, vivendo veri e propri momenti di approfondimento gastronomico, volti anche alla scoperta di aneddoti e curiosità sui sapori e sulle tradizioni della cultura regionale e nazionale. Per ottenere questo risultato è indispensabile avere prima di tutto una consapevolezza alimentare, spesso data erroneamente per scontata: imparare ad apprezzare e gustare i cibi, conoscerne le proprietà salutari e i loro effetti sul metabolismo, conoscere quello che c’è dietro al prodotto, la sua storia, la sua tradizione e il procedimento seguito per ottenerlo.

 

 

 

 

 

 

Entrare nella Scuola di Cucina Lorenzo De’ Medici significa quindi non solo apprendere unicamente il “come realizzare” una ricetta, ma permette di capire “cosa c’è dietro” ad essa, attraverso la cultura mediterranea che la caratterizza ed il suo bagaglio di stili e saperi tramandati di generazione in generazione. La meta da raggiungere, durante la stimolazione della curiosità dell’allievo, è vivere e superare le proprie aspettative, culinarie – e perché no – anche umane, così da apprendere i valori del mangiar bene e del viver bene e di uno stile di vita sano e consapevole.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Informazione promozionale

Recenti: Vetrina Live

Da qui si Torna su