Non si trova il corpo della donna scomparsa 17 anni fa

in prima pagina
I cani poliziotto avevano fiutato una possibile traccia e così ieri è stata condotta  una nuova giornata di ricerche nella casa  di Salvatore Caruso, di 68 anni, l’ex marito di Samira Sabiaa, l’allora 32enne marocchina scomparsa 17 anni fa. I carabinieri e i  militari del Sis guidano le indagini con  il coordinamento della procura di Ivrea. I militari hanno fatto irruzione al n. 12 di via Petrarca a Settimo Torinese , dove ancora oggi vive l’ex guardia giurata Caruso, che non aveva mai denunciato la scomparsa della moglie, casa in cui si pensava  fosse stata sepolta la possibile vittima  della quale dal 2002 si  erano perse le tracce. I cani dei carabinieri sembrava avessero dato riscontri positivi fiutando tracce della presenza di un cadavere sepolto nel garage della casa e sono stati compiuti anche  accertamenti con il luminol per cercare eventuali tracce di sangue, ma pare che al momento non sia stato trovato nulla. L’uomo si professa innocente.
Inv