Torino-Atalanta, i precedenti

in SPORT

L’incontro di sabato pomeriggio (ore 15) sarà il cinquantesimo, in casa del Toro nella Serie A strutturata su un unico girone, tra il Torino e l’Atalanta: il computo dei 49 precedenti vede in vantaggio i granata, con 25 vittorie a fronte delle sole 6 degli orobici (18, invece, i pareggi)

Il Toro è nettamente in vantaggio anche nel conteggio delle reti: 92-46. Il primo “incrocio”, nella Città sabauda, tra torinisti ed atalantini ha luogo nella stagione 1937-’38, per la precisione alla quattordicesima giornata (2 gennaio 1938), concludendosi col successo dei padroni di casa: 2-1, con reti granata di Coriolano Palumbo al 15′ e di Mario Bo al 46′. I lombardi riescono a strappare un risultato positivo nel successivo confronto, cioè nella stagione 1940-’41: un 1-1 alla quarta giornata (27 ottobre 1940), con rete piemontese opera di Franco Ossola al 66′. La prima affermazione lombarda si fa attendere fino alla nona giornata della stagione 1952-’53 (16 novembre 1952), nella quale i bergamaschi espugnano il “Filadelfia” per 3-2. Rotto il ghiaccio, i nero-azzurri riescono a strappare risultati positivi anche nelle successive tre stagioni: vittoria per 3-1 nel 1953-’54 (ventinovesima giornata, 25 aprile 1954), pareggio 1-1 nel 1954-’55 (diciannovesima, 13 febbraio 1955) e nuovo successo per 3-1 nel 1955-’56 (ventesima, 26 febbraio 1956). Tali successi per 3-1 consistono nelle più pingui vittorie della “Dea” sul campo dei granata. L’ultimo successo del Toro risale alla stagione 2015-’16: 2-1 alla trentaduesima giornata (10 aprile 2016), con realizzazioni toriniste di Bruno Peres 35′ e di Maxi Lopez al 46′. Recentissimo l’ultimo pareggio, consistente nell’1-1 della quindicesima giornata della scorsa stagione (il 2 dicembre 2017, con rete granata firmata da Nicolas N’Koulou al 45′), mentre per trovare l’ultima vittoria atalantina bisogna indietreggiare fino all’annata 2006-2007: 2-1 alla trentaduesima giornata (15 aprile 2007). La più pingue vittoria del Toro sugli orobici è il 9-1 col quale il Grande Torino schianta i lombardi nel 1941-’42 (ventisettesima giornata, 24 maggio 1942). Oltre alla Serie A strutturata a girone unico, le due compagini si sono affrontate in casa del Torino anche nella massima divisione organizzata su più gironi (due volte), in Serie B (quattro) e in Coppa Italia (tre).

.

Relativamente alla massima divisione strutturata su più gironi, si contano due vittorie toriniste: 7-0 alla dodicesima giornata (6 gennaio 1929) del girone eliminatorio della massima divisione (allora denominata “Divisione Nazionale”) e 2-0 alla nona giornata (16 dicembre 1945) del girone eliminatorio dell’Alta Italia della Serie A 1945-’46 (l’ultima, per ovvi motivi, organizzata su più gironi ed anch’essa denominata “Divisione Nazionale”). I due confronti nella massima categoria a più gironi vedono, dunque, un bottino pieno del Torino, con due vittorie su altrettanti incontri, con 9 reti realizzate e nessuna incassata. In cadetteria si annoverano, invece, quattro confronti, con il Torino vincente solamente nel primo, cioè nella stagione 1998-’99: 2-1 alla dodicesima giornata (28 novembre 1998), grazie agli acuti di Marco Ferrante al 34′ e di Antonino Asta al 68′. Nei successivi tre confronti, infatti, si registrano un pareggio (2-2 nel 2005-2006) e due vittorie atalantine (1-0 nel 2003-2004 e 2-1 nel 2010-’11). Su quattro confronti, quindi, si registrano un successo granata, un pareggio e due vittorie ospiti. Ospiti che sono in vantaggio anche nel conteggio delle reti: 6-5. Ed eccoci alla Coppa Italia, dove si contano due vittorie piemontesi ed un pareggio (e col Toro avanti 4-2 nel computo delle realizzazioni). Il primo confronto ha luogo nell’annata 1987-’88, alla seconda giornata del girone eliminatorio (26 agosto 1987): 2-1 per i padroni di casa, grazie ai centri di Anton “Toni” Polster al 4′ e di Tullio Gritti al 56′. Nulla di fatto, invece, nella gara di ritorno degli ottavi di finale dell’edizione 1993-’94: il confronto del 15 dicembre 1993 termina, infatti, 0-0, ma il Toro passa il turno in virtù del netto successo 3-0 conquistato all’andata a Bergamo. Altra vittoria torinista nel successivo confronto, relativo alla gara di ritorno del secondo turno dell’edizione 1999-2000 (27 ottobre 1999): 2-1, con reti di Edoardo Artistico al 27′ e di Gianluigi Lentini al 46′. Successo, però, non sufficiente ai fini della qualificazione, per via della sconfitta per 1-3 nella gara d’andata in Lombardia. In totale, quindi, tra Serie A, Serie B, massima divisione strutturata su più gironi e Coppa Italia, il Toro ha ospitato l’Atalanta 58 volte, avendo la meglio in 30 occasioni, contro le sole 8 dei bergamaschi (20, invece, i pareggi). I granata sono nettamente in vantaggio anche nel computo delle realizzazioni: 110-54.

Giuseppe Livraghi