E’ meglio l’aria di Milano, Torino, Bologna o Potenza? Ce lo dicono le API

in Dall Italia e dal Mondo

 BIOMONITORAGGIO AMBIENTALE CON LE API

Da due anni un vero e proprio esercito di piccole api raccoglie campioni a Milano, Bologna, Torino e Potenza per dirci dove la qualità dell’aria sia migliore

Nel biennio 2017-2018 si è svolto, in 4 città italiane, un lavoro di monitoraggio ambientale, condotto attraverso analisi sul miele e sulle api collocate in Orti Urbani posti nelle città o nelle immediate periferie. L’attività è iniziata nel 2017, con due distinti progetti (Bee-Kaeser e Api e Orti) che nel 2018 hanno unito le forze creando un unico progetto: Api&Orti Urbani 2018“Beekaeser”, realizzato da Kaeser Italia (https://it.kaeser.com), azienda produttrice di compressori industriali che insieme a Beeing, startup innovativa in campo apistico ha realizzato, con il coordinamento del Dipsa – Università di Bologna, un monitoraggio al fine di testare l’eventuale presenza di alcuni metalli pesanti nel miele e nelle api poste in prossimità di officine e punti vendita Kaeser Compressori in 20 provincie italiane: Bellante, Pandino, Telgate, Casalmaiocco, Calcinelli, Carini (Palermo), Prato, Alessandria, Paese (Treviso), Bologna, Fai della Paganella (Trento), Bolzano, Barge, Brisighella, Cuneo, Napoli, Lecce, Milano, Torino  Lo stesso anno ha inizio “Api e Orti”, realizzato da Mielizia-Conapi e Legambiente , che sempre in coordinamento con DISTAL-UNIBO, ha monitorato la presenza di 400 pesticidi e 10 metalli pesanti su api e mieli urbani. Teatro dei prelievi quattro Orti cittadini:

  • Milano, (Orti di Via Padova, circolo Legambiente Reteambiente)
  • Potenza (Orti del quartiere di Macchia Romana gestiti dal circolo Legambiente “Ken Saro Wiwa”)
  • Bologna (Orti CAAB , Centro AgroAlimentare Bolognese spostati successivamente presso il podere San Lodovico ( Agenzia di Sviluppo Pilastro)
  • Torino (Orti dell’associazione culturale ‘Variante Bunker’) .

Sotto l’egida di DISTAL UNIBO, nel 2018 i due progetti si fondono: Kaeser Italia, Beeing adottano e sostengono il protocollo di esami e le postazioni utilizzate da Mielizia-Conapi e Legambiente. Prende il via il monitoraggio 2018 “Api e Orti Urbani” che grazie al sostegno di Floramo Corporation SRL, l’azienda specializzata in Analisi di laboratorio di api, miele e prodotti dell’alveare, ha consentito di avere un riscontro scientifico sulla qualità ambientale delle aree indagate, confermando come le api siano insostituibili bioindicatori.

 

Tutti i risultati ed i grafici nel sito Api&Orti Urbani 2018

 

https://apieortiurbani.it/#section-1