Torino: prende vita il progetto per rendere via Po accessibile “a tutti”

in Cosa succede in città

Entro fine anno la famosa via torinese sarà la prima in Italia accessibile a tutte le persone disabili; addio “barriere architettoniche”

Sabato 14 aprile 2018 inizieranno i primi lavori per rendere via Po la prima via d’Italia totalmente accessibile a tutte le persone disabili. Ad annunciarlo è stata Maria Luisa Coppa, presidente Ascom Torino che, in collaborazione con la Consulta per le persone disabili, ha deciso di finanziare e far partire questo importante progetto. L’iniziativa coinvolgerà la maggior parte degli esercizi commerciali presenti lungo la famosa via torinese -un centinaio circa-  ed entro fine anno, secondo quanto dichiarato, i lavori dovrebbero essere portati a termine.

“Riteniamo importante che siano promosse buone metodologie di accoglienza per offrire a tutti i clienti un servizio professionale e di qualità – ha dichiarato Maria Luisa Coppa al quotidiano Repubblica, e sottolinea – Gli esercizi commerciali torinesi devono contribuire con la loro esperienza quotidiana con il pubblico, ad abbattere quelle barriere psicologiche e fisiche che impediscono una piena funzione della città”. Se il progetto dovesse andare a buon fine e dare ottimi risultati (come tutti si auspicano), Torino potrebbe diventare la prima città d’Italia libera di poter essere attraversata e ammirata “da tutti”.

                                                                                                       Simona Pili Stella