Anche una turista di Moncalieri tra i feriti di tunisi

in Cosa succede in città

piazza5

Intanto i cittadini di Novara rendono omaggio al Broletto a Francesco Caldara, altro piemontese rimasto ucciso nell’attentato di Tunisi

 

E’ una turista di Moncalieri la terza ferita nell’attentato di Tunisi. Si tratta di Danila Pollara, ha 61 anni e la vora come  impiegata, di Moncalieri. E’ stata ricoverata alle Molinette di Torino e fortunatamente non è grave. Al Cto, è stata trasportata Carolina Bottari, dipendente comunale. A Tunisi è ancora rimasta la collega Anna Abagnale, poichè le sue condizioni sono tali da non consentire il volo aereo.

 

 “I medici definiscono ‘rassicuranti’, fermo restando il grave choc, le condizioni” delle due torinesi rimaste ferite a Tunisi e portate oggi in due ospedali di Torino. Lo ha detto all’Ansa il sindaco, Piero Fassino, che ha fatto visita alle due donne.

 

Mentre i torinesi continuano ad affluire alla camera ardente allestita in Comune per Antonella Sesino e Orazio Conte, anche i cittadini di Novara rendono omaggio al Broletto a Francesco Caldara, altro piemontese rimasto ucciso nell’attentato di Tunisi. “Mi ha fatto bene vedere quanto la gente si sia mostrata vicina a noi in questo momento – ha dichiarato all’Ansa la figlia Greta – .Nulla mi potrà ridare mio padre, ma il fatto di non sentirci soli ci aiuta. Ho sentito vicini tutti, dai funzionari dell’ambasciata italiana a Tunisi all’unità di crisi, da Costa Crociere al governo italiano. E ringrazio il sindaco di Novara che ha voluto allestire la camera ardente”.

 

(Foto: il Torinese)