8 marzo, le donne rom vogliono incontrare il sindaco - Il Torinese

8 marzo, le donne rom vogliono incontrare il sindaco

Mimosa

E Telefono Rosa rende noti i dati delle violenze: il 55% dei violenti è il marito o convivente

 

Per la festa della donna hanno voluto far sentire anche la loro voce. Sono 54 le donne Rom di Lungo Stura Lazio che chiedono un incontro al sindaco di Torino, Piero Fassino: vogliono illustrargli il progetto ‘La città possibile’ e la difficile (per loro ma anche per gli altri) situazione del campo nomadi. Per l’8 marzo, intanto, Telefono Rosa e la Federazione Medici di Famiglia hanno reso noti i dati 2014 sulle violenze. In tutto sono 710 le vittime prese in carico in Piemonte, di cui il 6% ha meno di 20 anni. Il 25% sono invece  casi di stalking. Il 55% dei violenti è il marito o convivente.

Articolo Precedente

Abbracciando la luna

Articolo Successivo

Aumenta la povertà, a Torino un pensionato su due fatica ad arrivare a fine mese

Recenti:

IL METEO E' OFFERTO DA