Maturità al via con la prova di Italiano

in prima pagina

L’esame di Maturità è iniziato questa mattina con il tema di italiano. Si tratta del “primo passo” che porterà gli studenti “al conseguimento di un tangibile traguardo del loro percorso di vita”, afferma l’assessore all’Istruzione della Regione Piemonte, Elena Chiorino. “A tutti i maturandi, ai commissari e agli insegnanti voglio rivolgere i miei più sentiti auguri di buon lavoro. Invito i ragazzi ad affrontare questa importante tappa della loro formazione umana e scolastica con serenità e adeguata fiducia nella propria preparazione. L’esame di maturità rappresenta un’importante tappa del percorso formativo di ognuno di noi”.  Sono sette i titoli di quest’anno: due di analisi del testo, ‘Il porto sepolto’ di Giuseppe Ungaretti e un brano del romanzo ‘Il giorno della civetta’ di Leonardo Sciascia; i tre di tipo argomentativo si ispirano a corrado Stajano e alla sua ‘Eredità del Novecento, poi un brano di Tomaso Montanari sull’uso del futuro e uno dello scrittore Philupo Fernbach, sull’illusione della conoscenza. Per i temi d’attualità, uno è dedicato al ‘ruolo sociale’ di Gino Bartali, il campione di ciclismo nominato giusto tra le nazioni per aver salvato numerosi ebrei, e una sul generale  Dalla Chiesa, ucciso dalla mafia con la moglie Emanuela Setti Carraro nel 1982.

 

(foto: il Torinese)