Estate di storia e cultura ai Musei Reali

in CULTURA E SPETTACOLI

Per l’estate, l’offerta dei Musei Reali si arricchisce di un giorno in più di apertura, il lunedì, per offrire ai visitatori la possibilità di dedicare maggior tempo alla scoperta degli ambienti e delle collezioni: grazie al contributo della Compagnia di San Paolo, il Palazzo Reale resterà aperto al pubblico ogni lunedì dalle 9 alle 19.

I GIOVANI E I MUSEI REALI
Per i ragazzi dai 18 ai 25 anni il biglietto di ingresso è ridotto a 2 Euro, un’occasione straordinaria per avvicinare i giovani alle collezioni e renderli protagonisti di un’esperienza unica in museo.

 

LE APERTURE GRATUITE
Per tutta l’estate sono numerose le iniziative e le occasioni per visitare i Musei Reali secondo la filosofia dello slow museum. Un approccio diverso per fruire delle collezioni e approfondire i contenuti attraverso una visita lenta e accurata.
Ogni giovedì, fino a fine ottobre, i Musei Reali sono aperti gratuitamente dalle 17 alle 19 con l’iniziativa Happy hour. Dal 20 giugno saranno organizzati percorsi tematici di approfondimento con ritrovo in biglietteria alle ore 17,30.

 

FESTA DI SAN GIOVANNI
Lunedì 24 giugno, in occasione della Festa di San Giovanni, patrono della città di Torino, i Musei Reali saranno aperti gratuitamentesecondo i consueti orari. Chiusura compensativa martedì 25 giugno.

 

CI VEDIAMO AI REALI!
Il piano di valorizzazione estivo permette di visitare i Musei Reali di sabato sera tra il 13 luglio e il 28 settembre, dalle 19,30 alle 23,30, con tariffa speciale, oltre al costo della visita guidata. Per scoprire gli appartamenti al piano terreno di Palazzo Reale, oltre che le suggestive e affascinanti Cucine, le visite guidate straordinarie sono programmate di domenica, tra il 28 luglio e il 29 settembre (orari 10-14; 15-19).

LE VISITE CON L’ASSOCIAZIONE “AMICI DI PALAZZO REALE”
Fino al 28 luglio 2019 proseguono le visite condotte dai volontari dell’Associazione Amici di Palazzo Reale, realizzate grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo. I percorsi conducono i visitatori alla scoperta all’Appartamento dei Principi Forestieri, recentemente restaurato, e alle Cucine Reali. I percorsi sono compresi nel biglietto d’ingresso ai Musei Reali e si tengono esclusivamente in gruppi composti da massimo 20 persone, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica alle ore 10 – 11 – 12 – 15 – 16 – 17.

 

IL MUSEUMSHOP
Il catalogo della mostra appena visitata, un libro per poter approfondire la conoscenza delle collezioni permanenti o anche un semplice ricordo: il 20 giugno il nuovo MuseumShop dei Musei Reali attende tutti i visitatori con un piccolo omaggio inaugurale. Aperto dalle 10 alle 19 con ingresso dalla biglietteria o dalla corte interna è stato pensato e progettato da CoopCulture e Sator Srl come un brillante ed accogliente scrigno reale.

 

ALTRI APPUNTAMENTI
Il 21 giugno, alle ore 17, in occasione della Festa della Musica 2019, percorso tematico tra Palazzo Reale e il primo piano della Galleria Sabauda.

Nel programma di Palchi Reali, il 21 luglio e il 15 settembre, la Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani organizza Spettacoli a Palazzo, due giornate di spettacoli e musica dal vivo nel suggestivo scenario della Corte d’Onore e del Boschetto dei Giardini Reali. L’ingresso è gratuito.
Info: Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani onlus e Piemonte dal Vivo.

L’Isola Reale en plein air è un workshop per adulti appassionati di disegno e acquerello organizzato nella splendida cornice dei Giardini Reali, guidati dai giovani artisti Giulia Gallo ed Enrico Partengo.
Il programma completo di aperture, orari e costi delle attività è disponibile sul sito museireali.beniculturali.it e su www.coopculture.it.

 

LE MOSTRE IN CORSO
Proseguono per tutta l’estate due grandi mostre: fino al 14 luglio, nelle Sale Palatine della Galleria Sabauda, Leonardo da Vinci. Disegnare il futuro, l’esposizione che con oltre cinquanta opere racconta le ricerche tra scienza e arte di Leonardo attraverso lo strumento del disegno.
Nella Sale Chiablese è visitabile fino al 3 novembre la mostra I mondi di Riccardo Gualino collezionista e imprenditore, che riunisce per la prima volta in modo esteso i due principali nuclei della collezione del noto mecenate, con opere conservate alla Galleria Sabauda di Torino e alla Banca d’Italia di Roma, insieme a dipinti, sculture, arredi e fotografie provenienti da musei e istituzioni torinesi e nazionali, raccolte private e archivi, fra i quali l’Archivio Centrale dello Stato.