Come nascono le mostre: le Madame Reali

in CULTURA E SPETTACOLI

Sala Uno GAM – Via Magenta, 31 Torino

GLI AMICI DELLA BIBLIOTECA D’ARTE
Per il ciclo Come nascono le mostre. Ricerche, archivi, confronti

Presentano la mostra a Palazzo Madama Torino


Madame Reali: cultura e potere da Parigi a Torino. 
Cristina di Francia e Giovanna Battista di Savoia Nemours (1619-1724)

Intervengono Clelia Arnaldi di Balme e Maria Paola Ruffino, curatrici della mostra,
con Alessandra Giovannini Luca – 
Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili.

 

 

La mostra illustra la vita e le azioni di due donne che impressero un forte sviluppo alla società e alla cultura artistica nello stato sabaudo tra il 1600 e il 1700:Cristina di Francia (Parigi 1606 – Torino 1663) e Maria Giovanna Battista di Savoia Nemours (Parigi 1644 – Torino 1724). Due figure emblematiche nella storia europea, che esercitarono il loro potere declinato al femminile per affermare e difendere il proprio ruolo e l’autonomia del loro Stato. Le azioni politiche e le committenze artistiche delle Madame Reali testimoniano la ferma volontà di fare di Torino una città di livello internazionale, in grado di dialogare alla pari con Madrid, Parigi e Vienna. Con oltre 120 opere, tra dipinti, oggetti d’arte, arredi, tessuti, gioielli, oreficerie, ceramiche, disegni e incisioni, la mostra ripercorre cronologicamente la biografia delle due Madame Reali e racconta le parentele che le collegano alle maggiori case regnanti europee, le loro azioni politiche e culturali, le scelte artistiche per le loro residenze, le feste sontuose, la moda e la devozione religiosa. L’allestimento, progettato dall’architetto Loredana Iacopino, sviluppa un itinerario attraverso la vita di corte in epoca barocca, negli stessi ambienti in cui vissero le due dame, documentate non solo nella loro immagine politica, ma anche in quella più intima e femminile. Le curatrici Clelia Arnaldi di Balme, conservatore di arte antica, e Maria Paola Ruffino, conservatore di arti decorative a Palazzo Madama, presenteranno il progetto della mostra, raccontando gli obiettivi e la messa a punto del programma espositivo, le scelte operate nella ricerca e nella selezione delle opere, in dialogo con Alessandra Giovannini Luca, funzionario storico dell’arte del Polo Museale del Piemonte. A partire da alcuni significativi casi di studio emersi durante i lavori di preparazione della mostra, l’incontro si chiuderà con una riflessione sullo stato odierno degli studi sulle Madame Reali e su possibili prospettive di ricerca.