Ragazzina di 12 anni costretta a drogarsi e prostituirsi

violenza 

Il caso, che risale al 2012, è seguito dal tribunale di Torino

 

Una ragazzina di 12 anni di origini romene venne costretta ad avere rapporti sessuali, ad assumere droga e a prostituirsi. Il caso, che risale al 2012, è seguito dal tribunale di Torino in un processo che conta tra gli imputati, cinque in tutto, anche la madre della bambina. La mamma, sostiene il pm Barbara Badellino, consentiva va ai propri amici e compagni di abusare della ragazzina che attualmente è posta sotto la tutela del Comune di Torino.

Articolo Precedente

Veterinario uccide leone e posta la foto sul web

Articolo Successivo

Borussia Juventus 1-1: il ritorno di Lichsteiner regala il pareggio bianconero

Recenti:

IL METEO E' OFFERTO DA