Uccide a sprangate un uomo e si consegna ai carabinieri

in BREVI DI CRONACA

carabinieri-case

Il presunto omicida si è presentato per farsi arrestare 

 

A Genola, un piccolo paese non lontano da Savigliano, a mezz’ora d’auto da Torino, Massimo Scialabba, impresario edile di 41 anni, è stato trovato ucciso a colpi di spranga. Il suo corpo privo di vita era accasciato in un parcheggio del palazzo in cui avbitava. Il presunto omicida si è presentato per farsi arrestare dai carabinieri. E’ stata ritrovata la spranga usata per aggredire l’uomo. Secondo la ricostruzione l’aggressore ha atteso la vittima, che ha cercato di scappare salendo in auto. Il cadavere ha ferite al volto e sul corpo. Il movente dell’omicidio sarebbe legato a questioni di denaro.