Che stress, i torinesi vivono due giorni e mezzo in auto

trafficoPiù di 60 ore “rubate” alla vita quotidiana perse sulle quattro ruote. L’indice di congestionamento, ovvero il tempo  impiegato in più a percorrere un tratto di strada è del 20%, il miglior risultato

 

Lo scorso anno ogni  torinese ha trascorso nel traffico, a bordo della propria auto, la bellezza di 2,51 giorni: più di 60 ore “rubate” alla vita quotidiana perse sulle quattro ruote. Il lunedì mattina e il venerdi sera sono i momenti cruciali per gli ingorghi e il ritardo medio maturato è di 22 minuti. L’indice di congestionamento, ovvero quanto tempo si impiega in più del previsto a percorrere un tratto di strada è del 20% e si tratta del miglior risultato italiano.

 

Torino sta migliorando, rispetto, ad esempio, a Roma e Palerrmo che sono addirittura tra le 10 peggiori città al mondo in compagnia , tanto per citarne alcune, di Mosca e Los Angeles. E’ quanto emerge dal “Tom Tom Index” edizione 2014, la più qalificata ricerca internazionale in tema di traffico urbano e mobilità.

 

La giornata torinese più trafficata è stata quella del 13 dicembre 2013, complici forse le imminenti festività natalizie. Insieme con Milano la nostra città sta cambiando in meglio, (è passata dal sesto all’ottavo posto tra le realtà nazionali più trafficate) lo sottolinea la ricerca che indica tra le motivazioni le buone politiche sul traffico messe in atto dalla municipalità: il Comune può ritenersi soddisfatto di questo  prestigioso riconoscimento.

Articolo Precedente

Cinemambiente, the winner is “Virunga”

Articolo Successivo

Palazzo Madama 2.0 e il museo diventa interattivo

Recenti:

IL METEO E' OFFERTO DA