prima pagina

Arrestati i gemelli della droga: i due fratelli di 20 anni gestivano market dello spaccio

Continuano i controlli antidroga dei carabinieri, arrestati due fratelli gemelli che gestivano market della droga e sequestrati 2 kg di stupefacente

Torino, 25 giugno. Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dal Comando Provinciale per contrastare lo spaccio di stupefacenti, i carabinieri hanno arrestato due fratelli gemelli di 20 anni.

A Ozegna, nel canavese, i militari della Compagnia di Ivrea hanno perquisito la casa dei due giovani sospettati di gestire un market della droga. Sequestrati oltre 2 kg tra marijuana e hashish, in parte suddivisi in dosi per la vendita al dettaglio sulla piazza canavesana. Trovato anche un bilancino di precisione, un kit per il confezionamento dello stupefacente, diversi telefoni cellulari e circa 1000 € in contanti, ritenuti il provento dell’illecita attività di spaccio. Entrambi sono stati collocati ai domiciliari.

Nell’ambito della stessa operazione, i carabinieri hanno individuato due clienti dei fratelli che sono stati segnalati come assuntori di stupefacenti alla Prefettura. In casa loro sono state trovate modiche quantità di hashish e marijuana.

Piemonte, Pil giù del 9 per cento Ma ci sono buoni segnali di ripresa

Il Pil della nostra regione nel 2020 è calato di oltre il 9% a causa del Covid

Il dato è lievemente superiore alla media nazionale (-8,3%). La  ripresa della scorsa estate e il miglioramento dell’indicatore Regio-coin nel primo trimestre 2021 indicano però la capacità di recupero dell’economia piemontese. Queste le stime di Banca d’Italia che ha presentato il rapporto sul Piemonte.

Covid, il bollettino di giovedì 24 giugno

COVID PIEMONTE: IL BOLLETTINO DELLE ORE 16.00

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 36 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 5 dopo test antigenico), pari allo 0,3% di13.877 tamponi eseguiti, di cui 9.171 antigenici. Dei 36 nuovi casi, gli asintomatici sono 18 (50%).

I casi sono così ripartiti: 9 screening, 21 contatti di caso, 6 con indagine in corso; per ambito:0 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 3 scolastico, 33 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 366.774 così suddivisi su base provinciale: 29.571 Alessandria, 17.489 Asti, 11.523 Biella, 52.923 Cuneo, 28.253 Novara, 196.314 Torino, 13.730 Vercelli, 12.975 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.501 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.495 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 17 (6 rispetto a ieri).

I ricoverati non in terapia intensiva sono 202 (+2rispetto a ieri).

Le persone in isolamento domiciliare sono 1.048.

I tamponi diagnostici finora processati sono 5.331.815 (+ 13.877 rispetto a ieri), di cui 1.742.729 risultati negativi.

I DECESSI SONO 11.694

È stato comunicato 1 decesso di persona positiva al test del Covid-19 dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui nessuno verificatosi oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è quindi di 11.694 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.566 Alessandria, 713 Asti, 432 Biella, 1.454 Cuneo, 943 Novara, 5.588 Torino, 525 Vercelli, 373 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 100 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

353.813 GUARITI

I pazienti guariti sono complessivamente 353.813 (+101 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 27.908 Alessandria, 16.732 Asti, 11.019 Biella, 51.354 Cuneo, 27.214 Novara, 190.008 Torino, 13.145 Vercelli, 12.584 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.435 extraregione e 2.414 in fase di definizione.

Via libera ai pediatri per le vaccinazioni anti Covid in Piemonte

Su proposta dell’assessore alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, la Giunta regionale ha recepito l’accordo integrativo regionale con i pediatri di libera scelta per la partecipazione alla campagna di vaccinazione antinfluenzale e anti Covid-19.

«E’ importante che i ragazzi abbiano la possibilità di vaccinarsi in tempo utile per la riapertura delle scuole – dichiara l’assessore Icardi -, ringrazio i pediatri di libera scelta che si sono tempestivamente messi a disposizione per agevolare la campagna vaccinale. La Regione ha fatto fin da subito la propria parte, nelle prossime settimane saranno le singole Aziende sanitarie locali a dare attuazione all’accordo sul territorio, compatibilmente con le forniture di vaccino disponibili e in aderenza alle indicazioni nazionali».

Nello specifico, i pediatri potranno effettuare le vaccinazioni presso i loro studi medici, oppure nei centri vaccinali delle Asl.

L’accordo riguarda non soltanto le vaccinazioni anti Covid-19 per la fascia di età tra i 12 e i 16 anni, ma anche quelle antinfluenzali da 0 a 6 anni e pazienti fragili, l’effettuazione dei tamponi e la dotazione degli eventuali infermieri di studio.

Potenzialmente sono interessate oltre 414 mila persone nella fascia di età compresa tra 0 e 16 anni.

Un San Giovanni speciale con eventi diffusi in tutta la città

La festa dedicata a San Giovanni è una ricorrenza molto sentita dai torinesi e quest’anno la Città, per celebrare il Santo Patrono, ha organizzato un ricco calendario di appuntamenti in programma dal 19 al 24 giugno.

Nel 2020, a causa dell’emergenza sanitaria, non è stato possibile festeggiare il 24 giugno in maniera tradizionale. Quest’anno, invece, pur nel rispetto delle normative vigenti e in previsione di un allentamento delle misure restrittive, l’Amministrazione comunale – in collaborazione con Iren S.p.A. – sponsor dell’iniziativa – e con le realtà associative, ha dato vita a un palinsesto che, oltre a integrarsi con il ‘Torino Jazz Festival’ e ‘Torino a Cielo Aperto – Festival d’Estate’, presenta spettacoli e intrattenimenti territorialmente diffusi sia in streaming, sia in presenza con una partecipazione contingentata di pubblico.

L’impossibilità di organizzare grandi eventi, unita alla volontà di offrire alla cittadinanza l’opportunità di riappropriarsi degli spazi esterni e di vivere Torino in tutte le sue sfaccettature – attraverso iniziative culturali e di spettacolo -, ha portato il Comune a promuovere tanti appuntamenti diffusi sul territorio. Scelta che permetterà agli operatori del comparto culturale e dello spettacolo, inattivi da molti mesi a causa della pandemia, di tornare in scena.

Quest’anno San Giovanni sarà una festa animata da attività culturali diffuse in tutta la città – dichiarano Chiara Appendino e Francesca Leon rispettivamente Sindaca e Assessora alla cultura della Città -. Dal tradizionale Farò alla regata sul Po, dai musei aperti a ingresso gratuito a Portici di carta, dalla programmazione nei punti estivi ai concerti nelle chiese. Il palinsesto segna un momento di ripresa in sicurezza per il pubblico e per gli operatori le cui attività stanno ripartendo. I festeggiamenti si concluderanno la notte del 24 giugno con uno spettacolo di videomapping sulla Mole. La Città, seppur nell’incertezza dettata dall’evolversi dell’emergenza sanitaria, ha lavorato per regalare ai torinesi una giornata speciale con intrattenimenti e incontri in sicurezza.”

In occasione di San Giovanni 2021, Iren offrirà alla Città di Torino e ai suoi cittadini ‘uno spettacolo in ogni direzione’: un itinerario cittadino fatto di percorsi di cultura, intrattenimento, musica e sport per tornare a vivere la bellezza di Torino e dei suoi spazi aperti, in modo libero ma sempre responsabile e attento. Alcuni punti informativi dislocati in città guideranno fisicamente le attività sul territorio, tra tipologie di appuntamenti, orari e location diversi, tra tradizione e innovazione, online e offline.

Attraverso il sito https://sangiovanni2021.itle pagine Facebook e YouTube della Città di Torino sarà possibile seguire le attività e scoprire gli eventi, mano a mano che si svolgeranno.

La Speciale Caccia al Tesoro di San Giovanni organizzata da Iren, infine, offrirà l’opportunità di verificare la propria preparazione sulla festa patronale, in maniera giocosa e diffusa: dal 19 al 23 giugno, inquadrando i QR Code posizionati su 16 Info Point per la città, si potrà partecipare all’estrazione di bellissimi premi: biglietti per il Todays Festival, Abbonamenti Musei Torino, Abbonamenti “Cinema 14” e, per coloro che avranno risposto correttamente a tutte le domande, biglietti per le Nitto ATP Finals.

“Le celebrazioni di San Giovanni sono da sempre un evento importante per Torino, molto sentito da tutti i suoi abitanti e un’occasione per ripercorrere la storia della nostra città – afferma Renato Boero, Presidente Iren SpA –. Dopo un periodo così difficile, in cui la nostra vita collettiva è stata pesantemente condizionata e limitata dall’emergenza COVID, è giusto riprendere, con attenzione e nella massima sicurezza, le nostre abitudini e quindi ritornare a celebrare con partecipazione le nostre tradizioni.

Iren da sempre è vicina agli eventi che generano valore per il territorio e che contribuiscono alla sua valorizzazione economica e culturale. Il nostro supporto ai festeggiamenti sarà come sempre progettuale e concreto, con l’obiettivo di offrire un contributo fattivo per il successo di un programma, che ci auguriamo tutti, possa segnare una reale ripartenza per la vita economica, sociale e culturale della nostra città.

 

I festeggiamenti di San Giovanni, giovedì 24, inizieranno alle ore 10.30 con la celebrazione della tradizionale Messa Solenne in Duomo e la distribuzione dei ‘pani della carità’ alle Autorità (iniziativa a cura della Famija Turineisa).

Tante le iniziative che si terranno durante la giornata nella quale molti Musei cittadini saranno aperti fino alle 21 gratuitamente o dietro pagamento di una somma simbolica.

Portici di Carta, la manifestazione che trasforma Torino in una delle librerie all’aperto più lunghe del mondo e in una straordinaria festa popolare del libro, tornerà in città con una edizione speciale nel giorno dedicato al suo patrono San Giovanni, giovedì 24 giugno 2021. Nel pieno rispetto delle normative sanitarie relative all’emergenza Covid-19, il centro di Torino accoglierà lettrici e lettori di ogni età con la presenza di 60 librerie torinesi e 68 editori piemontesi e con la proposta di un programma culturale di incontri, presentazioni, dialoghi, passeggiate letterarie, laboratori per bambine e bambini, letture ad alta voce, in compagnia di scrittori e scrittrici da tutta Italia, bibliotecarie, bibliotecari, insegnanti e volontari.

Inoltre, in piazza San Carlo sarà presente il Bibliobus.

Tra i tantissimi altri appuntamenti in città: l’edizione straordinaria del mercato periodico tematico ‘Il libro ritrovato’; tornei di beach Volley, calcetto e pallavololezioni di canoa e canottaggio; regate; palio in canoa; fiaccolata; corteo di carrozze storiche con cavalli; concerti; spettacoli; proiezione di film e recite teatrali.

Infine, per celebrare la serata conclusiva della Festa di San Giovanni 2021, i cittadini potranno godere di uno scenografico videomapping sulla Mole Antonelliana e sia il Museo Nazionale del Cinema, sia l’ascensore panoramico, saranno eccezionalmente aperti fino alle ore 21.00.

 

VIDEOMAPPING SULLA MOLE ANTONELLIANA

Dopo il grandissimo successo dell’anno scorso, con oltre 1.500.000 visualizzazioni da tutto il mondo, torna lo spettacolo di videomapping immersivo sulla Mole Antonelliana.

Da giovedì 24 giugno a domenica 25 luglioogni sera dalle 22.30 alle 00.30, i quattro lati della cupola dell’edificio simbolo della città si animeranno con immagini che raccontano le suggestioni che solo il cinema sa dare.

Lo spettacolo si articolerà in tre sezioni: ‘Masters’ in cui il regista David Cronenberg presenterà Red Cars sul tema ‘cinema e auto’, il tutto rivisitato dal genio creativo di Donato Sansone; “Show” con il progetto transmediale Revenge Room, prodotto da One More Pictures e Rai Cinema, presentato lo scorso anno alla Mostra del Cinema di Venezia in formato lineare, nelle sale VR della Mole come esperienza di realtà virtuale e adesso in forma di Videomapping sviluppato da Direct 2 Brain‘Exhibition’, con lo spettacolo Torino’s Dreaming Photocall, ideato e diretto da Luca Tommassini realizzato in occasione della mostra ‘Photocall. Attori e attrici del cinema italiano’, che dal 20 luglio sarà ospitata al Museo Nazionale del Cinema.

Solo per la serata del 24 giugno, Luca Tommassini arricchirà le proiezioni con uno spettacolo acrobatico di danza verticale dove 8 ballerini-acrobati danzeranno su musiche e coreografie originali con le più note scene di ballo del cinema italiano. 

Tutte e tre le produzioni sono in anteprima mondiale.

Altra novità di quest’anno è l’app MNC XR, realizzata da Synesthesia e dal Politecnico di Torino, grazie alla quale sarà possibile ascoltare in sincrono le colonne sonore originali degli spettacoli.

La Città di Torino, con il coordinamento di Turismo Torino e Provincia, lancia l’app Tellingstones, per gestire e promuovere gli eventi collegati al palinsesto di San Giovanni. L’app, realizzata da Espereal Technologies, guida l’utente alla scoperta del territorio inviando delle notifiche nei punti di interesse, con informazioni e proposte di servizi in tempo reale. Con Tellingstones i contenuti vengono erogati con un innovativo metodo di geolocalizzazione che rispetta pienamente l’anonimato e la privacy e invia messaggi con la narrazione dei luoghi. Scaricando l’App sul proprio smartphone (disponibile sugli app store di Apple e Google Play), sarà possibile accedere alla ‘card San Giovanni’ con cui si attiveranno automaticamente le notifiche vicino ai luoghi degli eventi diffusi in città e si riceveranno messaggi di aggiornamento.

Il programma potrebbe subire variazioni. In caso di maltempo alcune delle attività potrebbero non essere garantite e riprese solo se le condizioni metereologiche lo permetteranno.

 

SPECIALE SAN GIOVANNI 2021 ‘UNO SPETTACOLO IN OGNI DIREZIONE’

In occasione di San Giovanni 2021, Iren offrirà alla Città di Torino e ai suoi cittadini ‘uno spettacolo in ogni direzione’: un itinerario cittadino fatto di percorsi di cultura, intrattenimento, musica e sport per tornare a vivere la bellezza di Torino e dei suoi spazi aperti, in modo libero ma sempre responsabile e attento.

Alcuni punti informativi dislocati in città guideranno fisicamente le attività sul territorio, tra tipologie di appuntamenti, orari e location diversi, tra tradizione e innovazione, online e offline.

Una diretta streaming, dalle ore 14.00 di giovedì 24 giugno, permetterà di ripercorrere le attività già svolte e di assistere in diretta agli eventi serali che, dalle ore 20.00, andranno in onda con la conduzione di Marco Berry, in un crescendo di emozioni che culmineranno in due emozionanti spettacoli.

Alle ore 22.30, direttamente dal Museo Nazionale del Cinema, si potrà assistere all’esibizione acrobatica di danza verticale curata da Luca Tommassini. Otto ballerini-acrobati si esibiranno sui quattro lati della Mole Antonelliana, su musiche e coreografie originali. A seguire, tornerà lo spettacolo di videomapping immersivo sul monumento simbolo di Torino.

Alle ore 23.00, dopo un anno e mezzo di stop dai concerti a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia, il DJ/producer Gabry Ponte tornerà a esibirsi dietro la console e lo farà per la sua città, Torino, in occasione della festa di San Giovanni Battista. Dal suggestivo cortile del Castello del Valentino, uno show senza precedenti per le celebrazioni del Santo Patrono della Città.

Sarà possibile seguire la diretta streaming sui seguenti canali web:

Pagina Facebook Città di Torino: https://www.facebook.com/cittaditorino

Canale Youtube Città di Torino: https://www.youtube.com/user/YouTorino

Pagina Facebook Gabry Ponte: https://www.facebook.com/gabryponte

Pagina Instagram Gabry Ponte: https://www.instagram.com/gabryponte/

Canale Twich Gabry Ponte: https://www.twitch.tv/gabryponte

Pagina Tik Tok Gabry Ponte: https://www.tiktok.com/@gabryponte

La Stampa: https://www.lastampa.it

Covid, il bollettino di mercoledì 23 giugno

COVID PIEMONTE: IL BOLLETTINO DELLE ORE 16.30

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 51nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 5 dopo test antigenico), pari allo 0,4% di14.242 tamponi eseguiti, di cui 7.997 antigenici. Dei 51 nuovi casi, gli asintomatici sono 26 (51.0%).

I casi sono così ripartiti: 15 screening, 28 contatti di caso, 8 con indagine in corso; per ambito:0 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 8 scolastico, 43 popolazione generale.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 366.738così suddivisi su base provinciale: 29.566 Alessandria, 17.489 Asti, 11.521 Biella, 52.921 Cuneo, 28.245 Novara, 196.296 Torino, 13.729 Vercelli, 12.974 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.501 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.496 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 23(2 rispetto a ieri).

I ricoverati non in terapia intensiva sono 200(8rispetto a ieri).

Le persone in isolamento domiciliare sono 1.110

I tamponi diagnostici finora processati sono 5.317.938(+ 14.242rispetto a ieri), di cui 1.738.402risultati negativi.

I DECESSI RIMANGONO 11.693

Nessun decesso di persone positive al test del Covid-19 è stato comunicato dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.

Il totale è quindi di 11.693 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.566 Alessandria, 713 Asti, 432 Biella, 1.454 Cuneo, 943 Novara, 5.588 Torino, 525 Vercelli, 373 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 99 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

353.533 GUARITI

I pazienti guariti sono complessivamente 353.712 (+179rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 27.901 Alessandria, 16.725 Asti, 11.018 Biella, 51.337 Cuneo, 27.201 Novara, 189.958 Torino, 13.143 Vercelli, 12.581 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.435 extraregione e 2.413 in fase di definizione.

Tutte le novità del Salone del Libro

14-18 ottobre 2021 | Lingotto Fiere | 33esima edizione 

 

Il Salone Internazionale del Libro di Torino torna con la sua XXXIII edizioneVita Supernova – in presenza, dal 14 al 18 ottobre 2021, a Lingotto Fiere.

 

Nel settecentesimo anniversario dantesco e dopo un anno e mezzo senza precedenti nella storia contemporanea, il Salone torna ad accogliere grandi nomi della scena culturale mondiale per ripartire ragionando insieme sulla nuova vita che ci aspetta. E così la città di Torino torna a essere per cinque giorni una delle capitali mondiali della cultura, senza avere mai perso il rapporto con la comunità di lettori, editori, scuole del Salone, ma potendo finalmente ritrovarsi fisicamente.

 

La XXXIII edizione è stata presentata oggi – mercoledì 23 giugno – a Lingotto Fiere da Silvio Viale, Presidente dell’Associazione Torino, la Città del Libro; Giulio Biino, Presidente della Fondazione Circolo dei lettori; Nicola Lagioia, Direttore editoriale del Salone Internazionale del Libro di Torino, con Valeria Parrella e Ilide Carmignani del comitato editoriale del Salone. Con gli interventi di Alberto Cirio, Presidente della Regione Piemonte, e Chiara Appendino, Sindaca della Città di Torino.

 

Il manifesto di Vita Supernova.

L’illustrazione del manifesto è stata realizzata da Elisa Seitzinger, illustratrice, artista visiva e docente di morfologia e dinamica della forma all’Istituto Europeo di Design di Torino.

 

Anticipazioni sul programma.

Il comitato editoriale del Salone sta lavorando al palinsesto di Vita Supernova. Il programma completo sarà diffuso a settembre, ma in occasione della conferenza stampa di oggi sono stati anticipati alcuni ospiti già confermati: André Aciman che al Salone presenterà Mariana, il nuovo romanzo in uscita con Guanda a ottobre; Stefania Auci, regina delle classifiche, che sarà a Torino per chiudere il cerchio iniziato nel 2019 quando proprio al Salone lanciò il primo volume della fortunata saga dei Florio; dalla Spagna arriveranno a Torino Alicia Giménez-Bartlett, sull’onda dell’uscita di Autobiografia di Petra Delicado (Sellerio), e forte del successo della prima stagione della serie Petra, prodotta da Cattleya per Sky, oltre al grande ritorno di Javier Cercas con Indipendenza (Guanda); lo scrittore argentino Alan Pauls, che presenterà La metà fantasma: il nuovo romanzo, in uscita a settembre per SUR; Valérie Perrin che sarà al Salone 2021 per la prima presentazione dal vivo in Italia del suo ultimo lavoro Tre, pubblicato da Edizioni E/O; David Quammen, che mantiene la promessa fatta durante i mesi di lockdown e torna in Italia, proprio a Torino, per incontrare i lettori italiani; Domenico Starnone, grande amico del Salone, che presenterà il suo nuovo Vita mortale e immortale della bambina di Milano, in uscita a ottobre per Einaudi; la scrittrice, giornalista e commentatrice politica turca Ece Temelkuran col suo nuovo libro La fiducia e la dignità. Dieci scelte urgenti per un presente migliore che sarà pubblicato a fine settembre da Bollati Boringhieri; sarà ospite del Salone 2021 anche un artista che non ha bisogno di presentazioni: Carlo Verdone, con La carezza della memoria, edito da Bompiani; in programma un incontro in collegamento con Jeff Kinney, in anteprima nazionale per l’uscita – prevista il 25 ottobre 2021 – del quindicesimo atteso volume della serie Diario di una Schiappa: Colpito e affondato! edito da Il Castoro.

 

Il Salone del Libro in Italia e nel mondo.

Si confermano le storiche collaborazioni del Salone in Italia e nel mondo, e si aggiungono nuove e rinnovate sinergie con – tra i tanti – associazioni di categoria della filiera editoriali, enti culturali e istituzionali, manifestazioni, fondazioni e musei per la realizzazione e la prosecuzione di progetti di respiro nazionale e internazionale. Rai si conferma Main Media Partner.

 

Il Salone del Libro per ragazze e ragazzi.

Mai come quest’anno il Salone è stato vicino alle scuole, coinvolgendo con le sue attività oltre 31mila studenti. Tornano lo spazio ragazzi – sostenuto da Fondazione Compagnia di San Paolo – e tutti i progetti e le collaborazioni che da sempre lo arricchiscono, oltre a una serie di nuove sinergie. Grazie al finanziamento della Regione Piemonte torna il Buono da leggere per le classi e i ragazzi residenti in regione, e con il contributo dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte sono a disposizione 10.000 biglietti per gli studenti piemontesi e le scuole secondarie della regione che entreranno al Salone con uno sconto del 50% sul costo dell’ingresso.

Sono aperte le iscrizioni per le classi: i docenti e gli intermediari per la scuola possono già prenotare la visita al Salone del Libro di ottobre per le loro classi registrandosi sulla piattaforma SalTo+.

 

I progetti speciali.

Tornano e si rinnovano anche tutti i progetti speciali: dal Concorso Lingua Madre al Premio Mondello e al Premio Nati per Leggere. Confermata anche la collaborazione con la Fondazione Bellonci: al Salone sono attesi i cinque finalisti del Premio Strega Europeo 2021, di cui verrà proclamato il vincitore, e si terrà l’incontro tra la giuria e la vincitrice del Premio Strega Ragazze e Ragazzi miglior libro d’esordio Annet Schaap. A Vita Supernova, poi, per dare continuità al percorso di digitalizzazione intrapreso da un anno a questa parte, il Salone ha pensato uno spazio dedicato alla produzione di contenuti che andranno ad alimentare la nuova piattaforma SalTo+, oltre a un programma di incontri inedito, fruibile non solo dai padiglioni del Lingotto, ma anche in remoto da chi non avrà potuto raggiungere fisicamente Torino.

 

Immancabile anche l’appuntamento con il Salone Off 2021, la grande festa del libro che dal Lingotto si irradia in tutta la città di Torino, per coinvolgere l’area metropolitana e tutto il territorio regionale. Novità dell’edizione 2021 sarà il progetto di lettura Il Ballatoio – storie a domicilio, ideato da Ilaria Oddenino, che vuole riportare la letteratura negli spazi del vissuto quotidiano e raccontare i libri come occasione di scambio e aggregazione tra condòmini.

 

 

Il Salone Internazionale del Libro di Torino è un progetto di Associazione Torino, la Città del Libro e Fondazione Circolo dei lettori.

Con il sostegno di: Regione Piemonte, Città di Torino, Fondazione Compagnia di San Paolo e Fondazione CRT, e di Ministero della Cultura, Ministero dell’Istruzione, Centro per il libro e la lettura, Ministero per le Politiche Giovanili, Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte, Italian Trade Agency ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e MAECI Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, Fondazione Con il Sud e Fondazione Sicilia.

Main Partner: Intesa Sanpaolo | Main Media Partner: RAI

Con il patrocinio di: Camera di commercio di Torino

Il marchio Salone Internazionale del Libro di Torino è tutelato dalla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica del Piemonte e Valle d’Aosta – MIC.

 

Donna maltrattata dal marito, una pattuglia di civich finisce in ospedale. Ma l’uomo violento viene arrestato

Lunedì  pomeriggio, su richiesta del 118, una pattuglia del Comando Territoriale VI della Polizia Municipale è intervenuta in Via Desana per gestire una situazione in cui una donna di nazionalità nigeriana, madre di tre bambini piccoli (di due e cinque anni, e uno di pochi mesi), era stata colpita da un malore.

Poco dopo, è giunto sul posto il marito della donna, anch’egli di nazionalità nigeriana nonché padre dei tre bambini.  anche il padre/marito. L’uomo, per ragioni al momento  ignote, ha subito aggredito  la moglie, strattonandola e, successivamente, si è riversato contro gli agenti che tentavano di separarlo dalla donna. Durante la violenta colluttazione,  gli agenti sono stati scaraventati a terra dall’imponente uomo che, solo grazie all’intervento della pattuglia giunta a supporto, è  stato tratto in ‘arresto facoltativo’ per i reati di ‘resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale’ e ‘lesioni personali’.

La donna e i bambini sono stati successivamente portati all’Ospedale Maria Vittoria dall’ambulanza con il supporto della pattuglia del Reparto di Prossimità della Polizia Municipale.

Il Pubblico Ministero di turno ha poi disposto la traduzione dell’uomo nella propria abitazione in regime di ‘arresti domiciliari’.

Giunti a casa dell’arrestato, gli agenti hanno trovato sul tavolo della cucina un barattolo in vetro contenente una sostanza stupefacente (circa 6 grammi di marijuana) riconducibile al soggetto stesso. I ‘civich’, con  l’ausilio dell’unità cinofila, hanno poi effettuato un’ispezione accurata dell’appartamento alla ricerca di ulteriori sostanze che, però, ha dato esito negativo.

Al soggetto arrestato è stata anche contestata la violazione per l’uso di sostanze stupefacenti, ai sensi dell’art.75 DPR 309/90, con segnalazione alla Prefettura e il sequestro amministrativo dei 6 grammi di sostanza rinvenuta.

I due agenti scaraventati a terra durante la colluttazione sono stati portati all’Ospedale San Giovanni Bosco e giudicati guaribili in 3 giorni uno e 14 l’altro.

Anziana imbavagliata, picchiata e sequestrata in casa: i carabinieri arrestano tre rapinatori

I carabinieri della Conpagnia Torino San Carlo hanno arrestato tre persone, ritenute responsabili di concorso in rapina in abitazione, lesioni personali aggravate e sequestro di persona.

L’indagine, condotta tra i mesi di ottobre 2020 e giugno 2021, ha consentito di individuare gli autori di una violenta rapina in abitazione commessa il 15 ottobre scorso nel centro di Torino. Dopo aver suonato alla porta e che la vittima ha aperto, i rapinatori, tutti con il volto coperto, l’hanno spinta all’interno a terra e l’hanno picchiata mantenendo le mani sul collo e sulla bocca ove poi le hanno infilato del cellophan per non farla urlare.

Poi l’hanno imbavagliata, le hanno bendato gli occhi, legato mani, gambe e piedi e lhanno trascinataall’interno del bagno chiudendo la porta e lasciando l’anziana al buio. I rapinatori  avevano portato via due orologi di lusso, collane di perle, oro e argento. Era stata la vittima a dare lallarme al 112 dopo essersi liberata. In ospedale, la donna era stata medicata e dimessa con una prognosi di 14 giorni per contusioni varie su tutto il corpo.

Le immagini di videosorveglianza pubblica e privata del quartiere, l’analisi del traffico telefonico e gli accertamenti tecnico – scientifici effettuati dai carabinieri del R.I.S. di Parma sul materiale sequestrato, hanno consentito di individuare gli autori della rapina e di ricostruire le fasi dell’azione delittuosa.

Vaccinazioni a migranti e senzatetto: il piano della Regione

“A partire da oggi sono previsti degli incontri con l’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Torino e l’associazione Camminare Insieme che, congiuntamente ad altre associazioni di volontariato, quali Rainbow For Africa, Amref, World Friends e Danish Refugee, hanno offerto la loro collaborazione”.

Lo ha spiegato l’assessore alla Sanità, Luigi Icardi, in risposta a un question time di Domenico Rossi (Pd) sul tema.

Nel testo dell’interrogazione si chiedeva conto dei tempi e delle modalità della campagna vaccinale, visto che in Piemonte ci sono 430 mila stranieri residenti e gli irregolari sono stimati in diverse decine di migliaia.