Category archive

CULTURA E SPETTACOLI - page 398

Pic nic “A pranzo fuori con Alice”

in CULTURA E SPETTACOLI

Alice, il Cappellaio matto, la Lepre marzolina o lo Stregatto: potete scegliere il vostro personaggio prediletto e decidere gli accessori giusti, dal copricapo del cappellaio all’orologio a cipolla del Bianconiglio

 

summersideSi ispira alla fiaba di Lewis Carroll il primo pic nic a tema organizzato dal Circolo dei Lettori Summerside, domenica 13 luglio (era inizialmente previsto per il 6 luglio), “A pranzo  fuori con Alice” ovviamente nel paese delle meraviglie trasferito per l’occasione al Borgo Medievale.

 

Se l’idea vi alletta  basta iscrivervi entro giovedì 3 luglio (011 4326827), per la modica cifra di 10 euro gli adulti, 7 i bambini e poi pensate solo più a cosa indossare e catapultatevi nella favola.

 

Alice, il Cappellaio matto, la Lepre marzolina o lo Stregatto: potete scegliere il vostro personaggio prediletto e decidere gli accessori giusti, dal copricapo del cappellaio all’orologio a cipolla del Bianconiglio. Tutorial e suggerimenti vari per il dress code li trovate sui social del Circolo dei Lettori: tanti spunti di cui far tesoro per travestirvi  e creare voi stessi i costumi che personalizzino il vostro look.

 

Poi, domenica, dalle 12,30 alle 14,30, tutti al Borgo Medievale (sala ex San  Giorgio) dove potete ritirare il cestino del pranzo ed una segnaletica  del Paese delle Meraviglie vi accoglie e vi guida fino al  luogo dell’evento. Voi pensate solo a immedesimarvi nella magia della storia, perché a tutto il resto provvede l’organizzazione.

 

Anche il pranzo è in  stile Wonderland con un menù  realizzato da Gerla e il cestino del pranzo contiene:

 

-primo piatto “Rincorrendo il  Bianconiglio”: cous cous con verdure di stagione, nocciole e anacardi per soddisfare il frettoloso roditore amico di  Alice.

 

-secondo piatto “Che strada devo prendere?”: polpette in  carpione aromatizzate con le spezie del  Brucaliffo.

 

-dessert “Dolce Paradosso”.

 

Il tutto ovviamente annaffiato dalla “Pozione dissetante”.

 

E per  intrattenere e far divertire i più piccoli, dalle 15 alle 17 c’è il laboratorio  “L’orto e il miele” a cura di Slow Food, con  Anna Marlena Buscemi  che svela la bellezza degli ortaggi e dell’affascinante mondo delle api.

 

Ma la festa non finisce  qui, perchè dalle 16 alle 18 gli acrobati del Cirko  Vertigo vi intrattengono e ammaliano con due ore di animazione, acrobazie, ruote e  ponti, in una lezione aperta a tutti, bambini compresi.

 

Il secondo appuntamento con i pic nic del Circolo dei lettori Summerside è in programma, sempre al Borgo Medievale, domenica 27 luglio; allora entrerete in un quadro impressionista  con  “Le dejeneur sur l’herbe”.

 

Laura Goria

 

Il Rap virale di Marchisio

in CULTURA E SPETTACOLI

MARCHISIOIl mediano della Juventus e il rapper torinese hanno collaborato con Roofio dei Two Fingerz e Neroargento per inneggiare al coraggio sportivo

 

In questi giorni in cui non si fa altro che parlare di calcio, dal calcio torinese arriva un messaggio positivo, dedicato ai giovani e affidato alla musica. Claudio Marchisio presenta il video rap con Rew “Nulla è impossibile”.

 

Il mediano della Juventus e il rapper torinese hanno collaborato con Roofio dei Two Fingerz e Neroargento per inneggiare al coraggio sportivo e alla voglia di non mollare mai.

 

Circola da qualche giorno il video del suo rap, un lavoro realizzato insieme a Grey Ladder, neonata casa di produzione cinematografica/video torinese, nata da un’idea di Alessandro Regaldo, (giovane talentuoso sceneggiatore torinese) Stefano Accomo, Edoardo Fornelli ed Edoardo Scavo. Il messaggio è chiaro. Nulla è impossibile se credi in quello che fai!                                                           

 

http://www.youtube.com/watch?v=zuICgiXrrkI

 

“Mi chiamo Duky, non sono bello ma faccio tipo”

in CULTURA E SPETTACOLI

QUA LA ZAMPA! Mandateci l’immagine del vostro adorato pet: cane, gatto….pesce rosso o altro!

E scrivete qualche riga per tracciarne un breve ritratto. Pubblicheremo una “carta di identità” del vostro amico con la coda su IL TORINESE

 

duchiMiaow…ciao a tutti, mi chiamo Duky, sono un gatto dal pelo bianco con solo due macchie rosse e una buffa coda mozza. Non si puo’ dire che sia bello, non lo sono mai stato, ma simpatico e pacioccone si’, lo devo proprio ammettere!

 

Sono nato 13 anni fa nello scantinato di una baita diroccata in Valle Varaita e francamente non capisco perche’ gli umani dicano che sono un “gatto europeo”, io mi sento un piemontese doc.! Ho vissuto i primi mesi di vita arrabattandomi come potevo. Eh si’…ai tempi ero un cacciatore poi, un bel giorno mi hanno caricato in macchina e via verso la citta’, dove ho conosciuto i miei genitori adottivi e mio fratello.

 

La mia vita e’ stata stravolta, e’ vero che ho perso la liberta’ ma, ho trovato il calore di una famiglia che mi adora. Con loro ho vissuto tante avventure, ho viaggiato molto e mi sono anche trasferito nel soleggiato Texas per ben 4 anni! Eh bei tempi, certo questa vita agiata mi ha impigrito molto ed ormai la mia piu’ grande occupazione e’ dormire e mangiare. Soprattutto mangiare direi, infatti non mi ritengo proprio snello, sono piu’ largo che lungo, peso quasi 9 kg!

 

I miei genitori mi hanno messo a dieta, mangio solo crocchette dietetiche, ma cosa volete che vi dica, io non resisto quando ho fame non ragiono  piu’, arrivo perfino a graffiare i miei cari e cosi’, finisce sempre che mangio doppia razione! Mi e’ piaciuto molto raccontarvi la mia storia, spero proprio che altri amici animali seguano il mio esempio.

 

Con affetto, un miaow da Duky.

 

Piazza color neve in una sera d’estate

in CULTURA E SPETTACOLI

Erano circa 11mila le persone che ieri sera si sono accomodate a cena in una delle piazze più belle e storiche di Torino, trasformandola in un’incantevole sala da pranzo in cui ogni minimo dettaglio è stato sinonimo di delicatezza e candore

 

bianco 3xVestiti candidi, piatti di ceramica, cibo da picnic cucinato in casa e poi tutti in Piazza San Carlo con la voglia di stare insieme e di dare vita ad un evento magico e quasi fiabesco: “Unconventional Dinner, Cena in Bianco”.

 

bianco 4xxLa pioggia delle ultime settimane aveva già costretto a spostare l’evento che inizialmente era previsto per il 15 giugno e ieri, visto l’inizio di giornata caratterizzato da grigi nuvoloni , si era di nuovo temuto per il peggio. E invece, grazie all’aiuto del bel tempo e dell’infaticabile organizzatrice della serata, Antonella Bentivoglio d’Afflitto, la città di Torino si è vestita di bianco.

 

Erano circa undici mila le persone che ieri sera si sono accomodate a cena in una delle piazze più belle e storiche di Torino, trasformandola in un’incantevole sala da pranzo in cui ogni minimo dettaglio è stato sinonimo di delicatezza e candore.bianco 5 x

 

Tutto bianco: abbigliamenti, accessori e tavola. Abolite plastica, carta o lattine; tutto rigorosamente in vetro, ceramica e stoffa, in modo che ciò che restava venisse portato via lasciando il luogo immacolato.

 

Una sorta di “flash mob”, un’azione da compiere in tanti e tutti insieme per dare vita ad una cena unica e suggestiva all’insegna dell’eleganza, dell’etica, dello stile ma soprattutto dell’educazione. E Torino è stata la prima e unica città italiana capace fin’ora di creare l’evento.

 

bianco 1Quest’anno, a differenza degli altri due anni precedenti in cui non erano mancate varie polemiche e proteste, il comune ha concesso il patrocinio alla manifestazione, ritenendola turistica e considerandola un modo originale e fascinoso per attrarre turisti.

 

Alle 20.15 c’è stato il brindisi d’inizio in cui le undicimila persone (di cui 1500 bambini) hanno innalzato verso il cielo fazzoletti e palloncini bianchi, contornando il tutto con applausi e risate.isi bianco1

 

Una grande festa perfettamente riuscita, capace di regalare una serata divertente ma diversa dal solito a tutti coloro che vi hanno partecipato ma anche a chi, passando di lì, si è soffermato a guardare.

 

Ottimo lavoro quello di Antonella ma anche quello di tutti i partecipanti che con un po’ di fantasia, ironia, spensieratezza e soprattutto tanta allegria, hanno cosparso l’intera piazza di “neve” in una calda sera d’estate.

 

Simona Pili Stella

 

 

isi bianco 2La cena in bianco in Piazza San Carlo ha visto la partecipazione tra i molti, anche di chi si occupa di organizzare eventi. l fascino di poter cenare nel bel mezzo della piazza, tra amici, lumi di candele, ceramiche e cristalli ha conquistato perfino  Isi Eventi,  che anche in quest’occasione ha curato in ogni dettaglio l’allestimento del proprio spazio e ci ha omaggiato di alcuni degli istanti fotografici della suggestiva serata, pubblicati in questa pagina del “Torinese”. Grazie, Isi Eventi!isi bianco 3

 

www.isieventi.com

 

 

 

 

Non solo mici al Miagola per l’happy hour vegano

in CULTURA E SPETTACOLI

Il locale “dei gatti” invita tutti gli amanti degli animali e della cucina vegana ad una gustosa serata solidale

 

miagolaNon solo felini al Miagola Caffè ma anche conigli, cavie e piccoli roditori. E’ dedicato a loro infatti l’appuntamento del prossimo venerdì 4 luglio in Via Amendola 6/d a Torino, dalle 18 alle 20.

 

Il locale “dei gatti”, in collaborazione con i volontari dell’Associazione Animali Esotici Onlus e la Società Italiana Veterinari per Animali Esotici, invita tutti gli amanti degli animali e della cucina vegana ad una gustosa serata solidale.

 

Si chiama “Zampe Tese” l’happy hour vegano durante il quale verranno raccolte donazioni, fieno, lettiere, alimenti, medicinali, gabbie e trasportini per dare “una zampa” ai trovatelli dell’Associazione AAE.

 

Costo serata 15 euro, prenotazione obbligatoria al numero 011-0371375.

 

Per informazioni: info@aaeconigli.it

 

(foto: il Torinese)

 

 

Montblanc, la bellezza senza tempo dei segnatempo

in CULTURA E SPETTACOLI

L’inconfondibile stella arrotondata, che rappresenta la cima del Monte Bianco e logo del marchio, nel tempo e’ stata utilizzata per firmare diversi prodotti dell’azienda

 

MONTBLANC“Fabbricanti di stilografiche d’oro di alta qualità “. E’ così che nei primi del ‘900 Montblanc mette le sue radici nella storia. La Simplo Filler Pen Co, era questo il nome al principio della società , divenuta poi un emblema mondiale con i suoi strumenti da scrittura e in seguito conosciuta e riconosciuta a livello planetario con il nome di Montblanc. 

 

Ma l’inconfondibile stella arrotondata, che rappresenta la cima del Monte Bianco e logo del marchio, nel tempo e’ stata utilizzata per firmare diversi prodotti dell’azienda come ad esempio porta penne, astucci, portafogli, e più recentemente anche orologi. Si tratta di preziosi segnatempo, interamente fabbricati dalla manifattura Svizzera. 

 

Il 25 giugno la Boutique Montblanc di Via Roma 104 a Torino ha invitato i suoi selezionatissimi ospiti ad un evento esclusivo  dedicato all’alta orologeria per ammirare in anteprima i segnatempo presentati all’ultimo Salone Internazionale dell’Alta Orologeria. Per chi ha voglia di riscoprire un po’ di bellezza senza tempo ed immergersi in un’atmosfera classica e intramontabile nella vetrina di Via Roma può ritrovare le creazioni della maestria artigiana di lusso. 

 

CV

 

(foto: il Torinese)

Summerside, il Circolo dei Lettori al Borgo Medievale

in CULTURA E SPETTACOLI

Ricco calendario di appuntamenti estivi dal 16 giugno al 10 agosto

 

SPETTACOLIL’afa estiva a Torino la si sconfigge con relax, cultura e divertimento. Lo stratagemma è partecipare ai tanti appuntamenti del Circolo dei Lettori Summerside che, dal 16 giugno al 10 agosto, trasferisce le sue iniziative al Borgo Medievale. E allora, incontri con autori e reading, palestre per il corpo e la mente, pic nic, happy hour, feste al chiaro di luna, laboratori, yoga e sport, diventano tante piacevoli opportunità per resistere al sol leone cittadino, rinfrescati da folate di iniziative intelligenti. Nell’oasi cittadina del Valentino, sdraiati sull’erba a leggere come a Central park, poi un occhio al calendario ed il solo imbarazzo della scelta tra le iniziative previste tutti i giorni, da mattina a sera, per tutte le età e per tutti i gusti.

 

-L’inaugurazione è il 18 giugno (aperitivo dalle 19,30) con la grande festa”Sogno di una notte di inizio estate” e centinaia di lanterne ad illuminare le rive del Po ed ammantare di magia il benvenuto all’estate in città. Molta musica con Dj Riccardo IconOut e note soul-funky,  rhythm&blues e poi  il concerto di Saba Anglana, l’artista italo-somala che sul palco subalpino  porta il melting pot di lingue, culture, storie e ritmi  del mondo.

 

-Due rassegne: “La Milanesiana” (dal 25 al 27 giugno) con ospiti importanti che parlano de “La fortuna dei libri” ed il ciclo di incontri (a luglio) “Oltre i limiti” della cultura, della scienza e dello sport. Poi un mondo  di idee per chi l’estate è:

 

…incontrarsi tra le righe  iniziando da questa sera alle 21 con Marco Travaglio che presenta  “E’Stato la Mafia” (chiare lettere) nel quale torna a parlare di torbide trattative italiche (in caso di pioggia l’incontro è all’ex ristorante S.Giorgio).  Poi tanti altri scrittori, tra cui: Nicolai Lilin che dall’educazione siberiana è passato al “Serpente di  Dio” (Einaudi), Luca Iaccarino con “Viaggi top a prezzi pop”(Mondadori Electa), Filippo Ongaro con “Star bene davvero” e Giuseppe Culicchia nel reading spettacolare (e fuori dagli schemi) “Tutti giù per terra. Remixed Party”.CIRCOLO LETTORI

 

…pic nic a tema, in due week end di luglio: “A pranzo  fuori con Alice” (il 6) e il paese delle meraviglie in riva al Po e “Le déjeuner sur l’herbe” (il 27) con il Parco come un quadro  impressionista, tra ombrellini, gonne fruscianti e guanti di pizzo.

 

…mens sana in corpore sano con le inedite Palestre d’autore dove attività fisica e letteratura si sposano sotto la guida di: 3 scrittori bomber, Carlo e Roberto Grande e Francesco Forlani, che  trasformano il Valentino in campo da calcio, tra gol e libri (21 giugno); Fabio Geda  trasmette il suo amore per la bici portandovi a zig zagare tra due ruote e parole scritte (24 giugno); Davide Longo accompagna in piacevoli passeggiate urbane alla volta di luoghi nascosti con pause di lettura (28 giugno); mentre Alessandra Montrucchio insegna come rilassare corpo e mente con leggerezza ed equilibrio (5 luglio).

 

-Per ritrovare la pace interiore e dedicarsi a tecniche varie di meditazione, 36 appuntamenti  tra yoga e altre affascinanti discipline orientali, (in collaborazione con prestigiose scuole ed associazioni, da Yoga Shanti ad Associazione Cerchidiluce, ecc). Tante opportunità per ritrovare buon umore e benessere, riequilibrare mente, corpo e spirito, imparare a rilassarsi o accostarsi  allo shiatsu.

 

– Se poi la voglia di  esotico è ancora alta, ecco “Colori e suoni dall’India” (2-3 agosto): incontri dedicati a storia, società, cultura e danze  indiane oltre a lezioni  di automassaggio e meditazione.

 

tempo di Mondiali  da seguire sul maxischermo nel Cortile del Melograno e, dalle  19,30, live set e dj set per urlare tutti insieme “Forza Azzurri”.

 

è green sono tante le iniziative legate all’ambiente. Gli incontri di Floralia in cui il curatore del Giardino del Borgo  Medievale, Edoardo Santoro, sparge i semi della sua conoscenza nei vari appuntamenti dedicati ognuno ad una pianta, dalle rose alla lavanda, dall’assenzio alle velenose Belladonna e Mandragola. Se invece la passione è il running, il 3 luglio il Borgo Medievale è ritrovo dei podisti, di professione e non, per la corsa non competitiva di 7 km “Va Lentino”.

 

borgo medievaletutti a bordo si sale sui battelli Valentino e Valentina II per scivolare sul Po immergendosi ed esplorando famose culture musicali (e grandi  romanzi annessi) nate lungo i fiumi: il jazz del Mississipi, bleue moustache sulla Senna e la Moldava a Praga.

 

la notte vola nelle due le feste dedicate al plenilunio Moonrise Kingdom (12 luglio e 10 agosto) ma anche in serate di concerti live e dj set, e ancora, appuntamenti settimanali con swing, musica e poesia, e tre con grandi arie dell’Opera di Rossini, Bizet e Puccini.

 

far divertire i più piccoli ecco invece il ”Castello dei bambini”: attività in mezzo alla natura per dare sfogo alla creatività con laboratori, sport, spettacolo, cucina, fiabe e tanto altro ancora.

 

Laura Goria

 

Il programma completo e dettagliato del  Circolo dei Lettori  Summerside è su:

www.circololettori.it//estatealborgo

 

 

Guinzagli e palloni in piazza Cavour

in CULTURA E SPETTACOLI

Possibile che nessuno voglia davvero ammettere che le regole stanno bene a tutti finché le limitazioni non lo riguardano personalmente ? Chi ha dei cani sa benissimo che se li porta su un prato senza guinzaglio non fanno altro che passeggiare o giocare tra loro

Una tranquilla mattina dell’ottobre scorso, nel cuore della Torino sabauda, in Piazza Cavour, conosciuta dai torinesi per gli splendidi e spaziosi giardini che la adornano, succede che cinque residenti della zona passeggiano nel prato con i loro rispettivi cagnolini per la consueta uscita mattutina e per permettere ai loro cani di godere di un po’ di svago all’aria aperta e poter fare una corsetta sull’erba, come del resto ogni veterinario che si conviene raccomanda ai suoi pazienti per un buon mantenimento psicofisico. Gli educatissimi e pacifici cagnolini sono senza guinzaglio e senza museruola, ma del resto essendo quattrozampe assolutamente integrati nelle loro rispettive famiglie, ubbidiscono agli eventuali richiami e sono comunque sempre vigilati dai loro attenti proprietari.

L’orario non è quello di punta, pertanto il traffico intorno e’ limitato, anche tra i pedoni e non è’ un orario ne’ di entrata ne’ di uscita dalla scuola li’ vicino. Ma proprio una classe della scuola Tommaseo in compagnia della maestra si ritrova in quegli stessi giardini a disputare una vivace partitella di pallone , tra urla, schiamazzi, e un pericoloso pallone appunto, anche se di gomma piuma come poi sostenuto, che vola qua e la’, rischiando di finire sulle auto di passaggio e dunque seminare panico, e bambini che per rincorrerlo rischiano a loro volta di finire investiti. Ma ai due Civich , agenti di Polizia Locale, di passaggio nei giardini, e’ parso di gran lunga più grave assistere alla passeggiata dei cani e dei loro proprietari senza guinzaglio e museruola, che un’intera classe che si intrattiene con il giuoco della palla, vietatissimo tanto quanto far camminare dei tranquilli cani senza ristrettezze. I proprietari dei cani si sono così visti fioccare una bella multa e all’unisono però , hanno richiesto che i due vigili facessero rispettare la legge a tutti coloro che in quel momento , su quei giardini, la stavano infrangendo, come la classe che giocava a pallone sul prato. I vigili sorpresi e anche un po’ mortificati , fecero così una multa di 100 euro alla maestra, che in seguito fu poi annullata. Questo episodio ha suscitato sdegno e sgomento fra i genitori dei bambini, gli stessi vigili e varie polemiche sui giornali.

Ma perché?? Possibile che nessuno voglia davvero ammettere che le regole stanno bene a tutti finché le limitazioni non lo riguardano personalmente ? Chi ha dei cani sa benissimo che se li porta su un prato senza guinzaglio non fanno altro che passeggiare o giocare tra loro, e il gioco del pallone, anche se di gomma piuma, può essere ben più pericoloso per i passanti o per coloro che vogliono sostare tranquillamente su una panchina, senza il terrore che la palla li colpisca, pensiamo ad esempio agli anziani. Una sana passeggiata senza giocare con la palla probabilmente avrebbe divertito comunque la classe, insegnando ai bambini a rispettare i regolamenti della città . La buona fede e la buona educazione di tutti i proprietari dei cani coinvolti nella vicenda, li ha portati a Palazzo Civico e grazie all’opportunità di “Diritto di Tribuna”, hanno presentato ben 416 firme di altrettanti cittadini per chiedere una deroga al regolamento comunale che preveda delle fasce orarie nelle quali i cani possano passeggiare liberi dal guinzaglio nei Giardini Cavour e nella vicina aiuola Balbo ( dalle 8,30 alle 10,30 e dalle 19 alle 22 ,ma gli orari non sono tassativi). Il consigliere che si è’ preso cura di sponsorizzare l’iniziativa e’ Silvio Magliano dell’NCD, e non esclude di chiedere l’estensione della proposta ad altri quartieri, una volta esaminata in Commissione competente e prima di arrivare in Sala Rossa per l’approvazione. Ma c’è già chi come Laura Onofri del PD e Barbara Cervetti dei Moderati, si dichiarano contrarie a tutela di chi alla fine, fa un po’ come gli pare.

Chiediamo a gran voce, insieme ai proprietari dei cani coinvolti in questa ingiusta polemica, con il supporto del consigliere Magliano di portare avanti questa proposta, che non è’ altro che una basilare regola di civiltà , di tolleranza e nel rispetto dei diritti di tutti, animali compresi, augurandoci che alle generazioni future venga insegnata l’importanza di osservare le regole, impartendo una buona disciplina e un po’ di rigore, il che di sicuro aiuta a formare degli adulti più consapevoli e responsabili.

Clelia Ventimiglia

Alla Rinascente le fashion victim vincono sempre

in CULTURA E SPETTACOLI

rinascenteOfferta dedicata a chi va nel pallone per lo shopping. Usando una carta VISA o vpay nei giorni in cui gioca la nostra Nazionale le clienti dello store avranno sconti esclusivi sugli acquisti

 

Comunque andrà l’Italia oggi le fashion victim ne usciranno vincenti. Merito di La Rinascente che in partnership con VISA ha dedicato un’offerta  proprio a chi va nel pallone per lo shopping.

 

Usando una carta VISA o vpay nei giorni in cui gioca la nostra Nazionale le clienti dello store avranno sconti esclusivi sugli acquisti accumulabili ad ogni tipo di promozione. Se poi l’Italia dovesse perdere le partite dei mondiali si promettono offerte di consolazione.

 

Non male per chi tutto l’anno deve sopportare mariti e fidanzati con le loro manie calcistiche. Mancano poche ore al fischio di inizio della partita Italia-Uruguay , meglio non perdere altro tempo.

 

Care amiche lasciate il vostro compagno ad ardere davanti al maxi schermo e correte al centro commerciale. Sarete certamente più scattanti del nostro Pirlo nazionale e riceverete molte meno delusioni.

 

Anita

Torino scintilla, ritorna Piovano

in CULTURA E SPETTACOLI

piovano1oroLa storica bottega  ricomincia da via Amendola, strada pedonale destinata a diventare la nuova meta dello shopping esclusivo. Lì tra poco torneranno a scintillare gioie uniche e ricercate

 

Madamine e principi dello stile che vi sentite orfani della vostra gioielleria da elite , oggi potete rimettere mano al portafogli con il sorriso. Se l’alternativa era dondolare tra l’inflazionato Cartier e il comprooro sottocasa il vostro incubo è finito.

 

Nel salotto buono di Torino torna Piovano, bottega storica, un prezioso scrigno che mesi fa aveva chiuso i propri battenti. Per non smentire quell’amore per il lusso tutto subalpino sceglie per la sua nuova vita un luogo centrale ma appartato che saprà far dimenticare la desolazione di via Roma, ormai abbandonata a serrande abbassate e griffe dal prodotto multinazionale.

 

Piovano ricomincia da via Amendola, strada pedonale destinata a diventare la nuova meta dello shopping esclusivo. Li tra poco torneranno a scintillare gioie uniche e ricercate ma soprattutto una tradizione orafa dal valore immenso e di cui si iniziava a sentire la mancanza, tutti.  

 

Anita

 

(Foto: il Torinese)

Da qui si Torna su