Category archive

CULTURA E SPETTACOLI - page 379

Hippo underwater, da Lisbona 500 chili di tenerezza

in CULTURA E SPETTACOLI

L’unico acquario aperto in Italia che ospita migliaia di pesci tropicali e due colossali ippopotami. Grazie ad un’ ampia vetrata posizionata davanti la vasca esterna infatti, si possono ammirare Ze Maria, un maschietto di due anni e mezzo, esemplare   di 545 chili, proveniente dal Jardim Zoologico di Lisbona e Lisa, una femmina di 27 anni

 

ZOOM1Zoom, il bioparco di Cumiana si ingrandisce e presenta un nuovo habitat che riproduce l’ecosistema del lago Malawi, uno dei più famosi esempi di biodiversità, cioè organismi che vivono insieme con diversa variabilità biologica.  Si chiama Hippo Underwater ed è l’unico acquario aperto in Italia che ospita migliaia di pesci tropicali della famiglia dei Ciclidi e due colossali ippopotami. Grazie ad un’ ampia vetrata posizionata davanti la vasca esterna infatti, si possono ammirare Ze Maria, un maschietto di due anni e mezzo, esemplare   di 545 chili, proveniente dal Jardim Zoologico di Lisbona e Lisa, una femmina di 27 anni proveniente dalla Germania del peso di due tonnellate e mezzo. 

 

Gli ippopotami amano fluttuare in acqua, saltellano allegramente nella vasca e sono animali erbivori. Si, ma sono decisamente più pericolosi di un leone e se vi capita di fare un safari nella Savana non è consigliato avvicinarli. Proprio al di fuori della grande vasca è stato ricreato l’habitat della savana secca, dove questi giganti adorano oziare soprattutto nell’ora del tramonto. Nell’habitat è ospitato anche Freddy rinoceronte, che non disdegna di essere accarezzato. I rinoceronti sono tra gli animali a rischio di estinzione sul nostro pianeta a causa del bracconaggio.ZOOM2

 

Ancora oggi non si ferma la barbarie nei loro confronti, vengono infatti catturati e privati dei loro corni per poi lasciarli morire dissanguati spesso alla vista dei cuccioli. Corni che per altro non hanno una struttura diversa da quella di unghie o capelli, pertanto chi commette queste atrocità, oltre a macchiarsi di reato, viene tacciato anche di stupidità. Zoom , con le sue diverse oasi naturali permette di immergersi nella natura per un’esperienza unica e straordinaria e poter ammirare gli ippopotami nel loro habitat a due passi da Torino è senz’altro emozionante.

 

Clelia Ventimiglia

 

                                                                                                                                            

Visioni femminili tra le vette

in CULTURA E SPETTACOLI

montagna museoEsposte stampe di diversa tecnica e formato, risalenti ai primi decenni del secolo scorso. Tutti scatti d’autore dello svizzero Arlaud e del francese Meys

 

Al Museo della Montagna di Torino è in corso  la mostra “Visioni tra le rocce”. Propone una accurata  selezione degli scatti  dei fotografi Georges-Louis Arlaud e Marcel Meys, ideatori di uno stile fotografico:  erano conosciuti  per gli  studi di inizio Novecento sul nudo femminile tra i boschi e le cime delle Alpi.

 

Il Museo intende ampliare  il bacino d’utenza dei propri visitatori, per favorire interessi culurali diversificati  e declinare il rapporto con la montagna sotto molteplici punti di vista. In questo contesto è da ritenersi la mostra  che sarà aperta fino al 30 novembre 2014.

 

Le fotografie sono esposte in stampe di diversa tecnica e formato, risalenti ai primi decenni del secolo scorso: tutti scatti d’autore dello svizzero Arlaud e del francese Meys.

Bivacco olimpico per i “Thirty seconds”

in CULTURA E SPETTACOLI

Concerto per giovanissimi nella struttura sportiva

 

concerto stadio 2Un centinaio di ragazze e ragazzi hanno bivaccato per ore davanti al Palaolimpico per aggiudicarsi i posti migliori in vista del concerto dei “Thirty seconds to mars”, in programma nella struttura sportiva torinese.concerto stadio

 

Tutto pronto per l’evento musicale, anche i furgoni carichi di birra e hot dog che hanno stazionato tutta la notte in Piazza d’Armi.

 

(Foto: il Torinese)

A Villa Bria eventi dal sapore regale

in CULTURA E SPETTACOLI
Nel tempo fu teatro di fastosi ricevimenti e funzioni nobiliari e ancora oggi , grazie alla curata gestione di chi  ha saputo mantenere vivo lo spirito e l’ accoglienza della dimora, è possibile organizzare eventi di ogni tipo. Meeting aziendali, presentazioni, cene cocktail e perché no, il proprio matrimonio
bria3A soli 18 km da Torino, a Gassino Torinese, su un pianoro che affaccia sulla verdeggiante collina che la circonda, sorge Villa Bria. 
Fu edificata a metà del Quattrocento per stabilire i confini tra lo Stato del Monferrato e quello dei Savoia e la posizione strategica permetteva di controllare la zona abitualmente teatro di scontri tra i due casati e dare dimora alle guarnigioni. Ma a metà del ‘700 grazie a Gian Domenico Beria, da cui Villa Beria e poi Bria, la Villa divenne una vera e propria residenza di villeggiatura.

 

 
bria fontanaVenne ampliata con Gallerie laterali, nel tempo decorate da splendidi affreschi, e costruita la Cappella consacrata a San Carlo Borromeo in cui venivano svolte le funzioni  nobiliari. E proprio qui che nel 1631 venne siglato il trattato che mise fine alla seconda guerra del Monferrato stipulato dagli ambasciatori di Ferdinando I Duca di Mantova e Marchese di Monferrato, Carlo Emanuele I, Luigi XIII Re di Francia e il Cardinale Richelieu.
Villa Bria nel tempo fu teatro di fastosi ricevimenti e funzioni nobiliari e ancora oggi , grazie alla curata gestione di chi  ha saputo mantenere vivo lo spirito e l’ accoglienza della dimora, è possibile organizzare eventi di ogni tipo. Meeting aziendali, presentazioni, cene cocktail e perché no, il proprio matrimonio. Grazie alla varietà di spazi, la location accoglie i propri ospiti e offre loro un’atmosfera elegante e  rilassante per realizzare l’evento.  Dal sapore regale.
Clelia Ventimiglia
 Si ringrazia Isi Eventi www.isieventi.com

La galleria dei pet: oggi c’è Tommy

in CULTURA E SPETTACOLI

QUA LA ZAMPA! Mandateci l’immagine del vostro adorato pet: cane, gatto….pesce rosso o altro!

E scrivete qualche riga per tracciarne un breve ritratto. Pubblicheremo una “carta di identità” del vostro amico con la coda su IL TORINESE

 

tommyIniziamo con l’autoritratto di TOMMY

 

Ciao, io sono Tommy, ho 5 anni, risiedo con la mia mamma Diana e la mia nonna Gabriella, il mio stato civile è celibe anche se ho una fidanzata di nome Honey, ma come “Romeo e Giulietta” la sua mamma non vuole farci sposare perché dice che lei è ancora troppo piccola….

 

La mia professione è dormire, mangiare e soprattutto prendermi tante coccole…e infine…si anche fare la guardia alla mia casetta. Sono un Pincher di taglia media anche se avevo promesso alla mamma di rimanere piccolino… I miei occhi?? I miei occhi sono pieni d’amore infatti la mia mamma sa che può contare sempre su di me quando è triste.

 

Ne approfitto di questa mia autobiografia per mandare un messaggio a tutte le famiglie che hanno degli amici a 4 zampe… “Adesso che arriva l’estate non abbandonate i miei esemplari, ma trovate una soluzione…ci sono tante pensioni o meglio fate come ha fatto la mia mamma che mi ha già prenotato il posto vicino a lei in aereo per andare a trovare la nonna in Sicilia….”

 

Buone Vacanze!!!

 

Tommy

 

“Cari maturandi, in bocca al lupo”

in CULTURA E SPETTACOLI

Non è scontata retorica sottolineare l’importanza di un momento che ha un significato non solo meramente scolastico, ma esistenziale

 

MATURITàL’assessore regionale all’Istruzione, Gianna Pentenero, ha rivolto “il più caloroso in bocca al lupo a tutte le ragazze e a tutti i ragazzi piemontesi che affronteranno le prove d’esame. Non è scontata retorica sottolineare l’importanza di un momento che ha un significato non solo meramente scolastico, ma esistenziale. Dopo parecchi anni e non pochi esami affrontati, nella mia memoria l’esame per eccellenza resta pur sempre quello della maturità, perché per la prima volta nella nostra vita ci misuriamo non tanto con una commissione di professori, quanto con noi stessi.

 

Con le nostre paure, con le nostre abilità, con i sogni da realizzare dopo la scuola. Il vostro compito sarà quello di affrontare questa sfida con voi stessi e vincerla. Il nostro compito di amministratori è quello di continuare a lavorare ogni giorno, affinché la scuola piemontese sia all’altezza dei vostri sogni e di quelli delle generazioni che verranno”.

 

(Fonte: Regione Piemonte)

 

Fashion e blogger: il mondo della moda e dintorni

in CULTURA E SPETTACOLI
Interverranno la stilista-designer Lella Matta che presenterà la sfilata: “The Pink Collection” e la fashion blogger Silvia Schirinzi che ci parlerà dei nuovi paradigmi, delle nuove professioni e delle ultime tendenze del settore moda
 
 

lella matta “FASHION & BLOGGER: il mondo della moda e dintorni” è il tema dell’incontro organizzato da Torino In per Giovedì 19 giugno, ore 19.30 ai Ronchi Verdi in Corso Moncalieri 466 a Torino

 

Interverranno due ospiti di eccezione:

–       la stilista-designer Lella Matta che presenterà la sfilata: “The Pink Collection ” sullo sfondo della piscina dei Ronchi Verdi

–       la fashion blogger Silvia Schirinzi che ci parlerà dei nuovi paradigmi, delle nuove professioni e delle ultime tendenze del settore moda e come il mondo dei digital media siano diventati un canale fondamentale di comunicazione per gli stilisti.

 

  Quota di partecipazione individuale (serata, sfilata e cena a buffet) : Soci e consorti € 15, Non soci € 20 

 

 info: segreteria.torinoin@libero.it 

 

 

Per usare il pc non è mai troppo tardi

in CULTURA E SPETTACOLI
Molteplici le iniziative su fotografia digitale e lingue straniere (inglese e spagnolo) riservate ad un pubblico adulto e alle persone della Terza Età
computerAll’insegna dello slogan “non è mai troppo tardi”  l’associazione Euro 3 – che festeggia i suoi primi 15 anni di attività (1998 – 2014) – propone corsi di computer per la Terza Età. I corsi mettono a disposizione: un  computer per ogni allievo e schermo con video-proiettore in aula.
Il corso di 30 ore tratta: sistema operativo Windows 8, utilizzo del mouse, comandi della tastiera, gestione delle finestre, creazione cartelle e sottocartelle, creazione di file con il programma Blocco Note, salvataggio dei file creati, uso dei comandi: taglia, copia, incolla, elimina e rinomina, pannello di controllo, uso della chiavetta.
Inoltre una vasta serie di iniziative su fotografia digitale e lingue straniere (inglese e spagnolo) riservate ad un pubblico adulto e alle persone della Terza Età. “I nostri sono corsi facili e comprensibili – dicono i promotori – con docenti bravi e preparati, un ambiente sereno e famiiare”.
www.euro3.it
 

1984/2014: l’Unitre di Rivoli compie 30 anni!

in CULTURA E SPETTACOLI

Festa al Castello mercoledì  18 giugno

 

unitrePer i 30 anni dell’UNITRE e del Castello Museo d’Arte Contemporanea di Rivoli, mercoledì 18 giugno alle ore 15,30 è prevista la Visita guidata gratuita alla Mostra “Ritratto dell’artista da giovane” .

 

Invece, alle ore 16,30  al Teatro del Castello,  premiazioni e spettacolo per l’importante anniversario del sodalizio culturale di Rivoli.

 

Buon compleanno dal Torinese!

 

Un’estate di scambi internazionali

in CULTURA E SPETTACOLI

Proposte di viaggi all’estero per giovani dai 13 ai 30 anni in Spagna, Austria, Belgio, Germania, Ungheria, Romania, Finlandia e altri paesi. Le iscrizioni (non ad esaurimento dei posti) si raccolgono dal 12 al 18 giugno

 

scambiTi interessa partecipare ad un breve soggiorno all’estero e conoscere giovani di altri paesi? E’ già disponibile un primo parziale elenco degli scambi internazionali in programma durante l’estate 2014: 12 proposte di viaggi all’estero per giovani dai 13 ai 30 anni in Spagna, Austria, Belgio, Germania, Ungheria, Romania, Finlandia e altri paesi.

 

Le iscrizioni (non ad esaurimento dei posti) si raccolgono dal 12 al 18 giugno (sabato escluso), dalle 9.00 alle 18.00, presso l’Ufficio Scambi Internazionali, in Via Corte d’Appello 16, 2° piano, Servizio Relazioni Internazionali. Partecipare ad uno scambio internazionale non implica alcun obbligo, da parte delle famiglie dei partecipanti, di ospitare ragazzi stranieri presso le proprie abitazioni.

 

(Fonte: www.comune.torino.it)

Da qui si Torna su