BREVI DI CRONACA - Page 738

Tram e bus potenziati per il Salone del Gusto

tram coloriSono previste promozioni per gli abbonati GTT e Formula che si recheranno alla manifestazione

Il Comune di Torino informa che, in occasione della manifestazione Terra Madre e Salone del Gusto che si terrà dal 22 al 26 settembre presso il parco del Valentino e nelle vie del centro di Torino, sarà potenziato il trasporto pubblico in città. Inoltre, sono previste promozioni per gli abbonati GTT e Formula che si recheranno alla manifestazione.

• le linee 9 e 16 saranno intensificate per tutto il periodo
• sabato 24 e domenica 25 settembre saranno potenziate anche le lineevalentino-gusto-salon
4, 13, 18 (solo domenica) e 55
• la linea storica 7 sarà in servizio venerdì 23, sabato 24 e domenica 25
settembre su un percorso speciale che collega il Parco del Valentino
con Porta Nuova e piazza Castello
• la metropolitana sarà potenziata domenica 25 settembre e
prolungherà l’orario lunedì 26 settembre fino alle ore 0.30

(foto: il Torinese)

Ricatto sessuale: minaccia di pubblicare foto hard della ex

escortLui era stato lasciato e ha minacciato la ex  di pubblicare alcune sue foto hard. Il 54enne di Pinerolo, Giuseppe D., è stato così arrestato dai carabinieri per estorsione nei confronti dell’ex fidanzata. La donna, di 60 anni, ha dato il via libera agli accertamenti dell’Arma . Il compagno aveva iniziato a ricattarla quando lei lo aveva lasciato. Oltre a minacciarla di divulgare alcuni scatti hard realizzati durante la loro relazione, in cui compariva senza vestiti, le ha anche chiesto  5 mila euro come ” risarcimento morale.”

LAUS “SCOMUNICA” LA SINDACA DI ROMA: “IL NO DI RAGGI UNO SCHIAFFO AL PAESE”

leo laus“Con il no ai Giochi olimpici la sindaca di Roma schiaffeggia non soltanto la sua città, ma l’intero Paese. Perché è evidente che l’evento a cinque cerchi esprime un potenziale di benefici per l’intera nazione e non soltanto per il luogo candidato a ospitarla”. Ci sono disappunto e amarezza nelle parole del presidente del Consiglio regionale e degli Stati generali dello Sport piemontesi, Mauro Laus, di fronte alla contrarietà totale di Virginia Raggi ad ospitare i Giochi del 2024. Secondo Laus, “dietro la scusa di presunti comitati d’affari da cui tenersi alla larga, traspare un’evidente incertezza di Raggi sul piano della capacità amministrativa che si somma al disinteresse verso il ruolo di capitale che invece dovrebbe essere la cifra di Roma in ogni circostanza”

Due operai cadono da ponteggio

pronto-soccorso- soccorsiQuesta mattina a Torino due uomini sono precipitati da un ponteggio in via Viù, angolo con via Balangero. Sono stati trasportati in ospedale, uno al Maria Vittoria, l’altro al San Giovanni Bosco. Per ora la gravità dei traumi riportati non si conosce ancora.  La polizia procede con gli accertamenti per verificare le dinamiche dell’incidente.

In corso Principe Oddone i primi controviali a 20 all’ora

traffico22Presto in alcuni dei controviali di Torino le auto viaggeranno ai 20 chilometri l’ora. Verrà infatti attuato un vero e proprio restyling della sede stradale con la  costruzione di chicane che obbligheranno gli automobilisti a rallentare. Le vie interessate faranno parte delle nuove “Zone 20”. la prima di queste, aperta al traffico di auto e bici in modo promiscuo, verrà realizzata sui controviali di corso Principe Oddone.

Tram 16 contro bus turistico, quattro feriti

soccorso cto ambulanza ospedaleIncidente ieri in tarda serata a Torino in corso Tassoni: un bus turistico si è scontrato con un tram della linea 16. Non è ancora chiara la dinamica dei fatti, sono subito giunte tre pattuglie della polizia municipale e la squadra infortunistica. Quattro persone sono state trasportate all’ospedale, tre in codice verde e una in  codice giallo. Due sono all’Ospedale Martini e due all’Ospedale Maria Vittoria. Il tram è deragliato, sono accorsi anche i vigili del fuoco.

Librolandia, Appendino: “Editori surreali, il tavolo salta a causa loro”

appendino CITTAGORAIn altra parte del giornale vi  parliamo del tavolo saltato sul Salone del Libro. Qui riportiamo la dichiarazione della prima cittadina di Torino, Chiara Appendino sulla vicenda: “Trovo surreale la dichiarazione dell’Aie. Il tavolo è saltato perché loro non hanno rispettato le indicazioni proposte dai ministri, in particolare di mantenere a Torino uno spazio espositivo per gli editori, con attenzione a quelli indipendenti che hanno più volte manifestato la volontà di stare a Torino.Convocherò per lunedì l’Assemblea dei Soci ed il Consiglio con l’intento di approvare il nuovo statuto. Da oggi la Fondazione ha un nuovo segretario che garantirà in tempi brevi la piena operatività” “Continueremo nel lavoro di realizzazione del trentesimo Salone del Libro” ha rilanciato l’assessora alla cultura, Francesca Leon.

Fallisce il “MiTo” del libro, rottura tra Milano e Torino: due Librolandie in concorrenza spietata

salone 13I veti dell’associazione degli editori hanno impedito una collaborazione tra Torino e Milano sul Salone del Libro. Ora è certo: le manifestazioni librarie saranno due e in concomitanza a 100 km l’una dall’altra. Comunque la si giri è una sconfitta per Torino. La  soluzione condivisa ” non è stata accettata. Ci siamo trovati di fronte a molte rigidità delle due città”. Così il Ministro Franceschini che con la collega  Giannini ha partecipato alla riunione di un’ora e mezza al Mibact con le due rappresentanze. ”Lo diciamo con molta amarezza nella consapevolezza di avercela messa tutta. L’Italia perde una grande occasione”, dice all’Ansa Franceschini.

chiampa lausIL PRESIDENTE DELLA REGIONE SERGIO CHIAMPARINO

“Abbiamo difeso la dignità di una città e di un Salone trentennale,  abbiamo dato tutta la nostra disponibilità.Chissà mai che Davide non batta Golia”.

appendino tgLA SINDACA DI TORINO CHIARA APPENDINO

 “Non c’è stata apertura e noi andiamo avanti. Se si fosse trovato un accordo sarebbe stato meglio per il sistema Paese. Il Salone del Libro esiste, ha 30 anni, ed è a Torino. Se l’occasione era fare sistema, farlo accrescere e dare valore aggiunto al Paese, noi c’eravamo: salone unico, con date uguali e governance unica. Su questo non si è trovato accordo”.

(foto: il Torinese)

 

Grattacielo Regione, quando riparte il cantiere?

commissione-grattacieloLa prima Commissione del Consiglio regionale, presieduta da Vittorio Barazzotto, ha svolto un sopralluogo al Cantiere del nuovo Palazzo Unico della Regione, con l’assessore competente Aldo Reschigna. Erano presenti rappresentanti di diversi gruppi politici, sia di maggioranza, sia di opposizione e l’assessore ha spiegato loro che per quanto riguarda la ripartenza dei lavori, “il termometro volge al bello, anche se al momento la parola fine alla trattativa non è ancora stata messa. In ogni caso, da quando ripartirà il cantiere, ci vorrà circa un anno per poter trasferire qui gli uffici”. La Commissione ha preso visione dello stato delle strutture, della passerella coperta da un tetto fotovoltaico che porta verso la stazione Lingotto, del giardino pensile all’ultimo piano, di uno spazio ufficio tipo (un intero piano per circa 55 postazioni di lavoro in unico ambiente) e dei lavori inerenti la viabilità circostante. Al momento i piani sono praticamente terminati e mancano soltanto alcune rifiniture. Stanno proseguendo i lavori per la stazione di metropolitana che insiste al di sotto del nuovo grattacielo regionale e volgono al termine le opere di bonifica del terreno sottostante, inquinato a causa delle lavorazioni di cromatura auto che vi si svolgevano negli scorsi decenni. Per il momento, ha chiarito l’assessore, l’ostacolo maggiore è rappresentato dal subentro di nuove aziende in sostituzione della Coop7, che è fallita. Il nodo da dirimere riguarda sia la responsabilità per le opere già edificate, sia il pagamento dell’ultima tranche, che subisce in un primo una forte decurtazione perché collegato all’intero appalto. Esiste infatti una clausola che prevede il pagamento del 5% del totale solo a collaudo effettuato, per cui ora chi subentrasse, si troverebbe a fare lavori per circa 20 milioni, ma oltre 12 sarebbero saldati circa un anno e mezzo dopo la consegna dell’opera. La trattativa in corso è anche volta a superare tali problemi.

GM – www.cr.piemonte.it

Urbanistica, Milano premia Torino al concorso dell’Istituto nazionale

VIALE SPINAIl Comune di Torino è uno dei vincitori del “Premio Urbanistica”, il prestigioso concorso della rivista scientifica dell’Istituto Nazionale di Urbanistica che da dieci anni  seleziona i progetti più apprezzati dai visitatori di Urbanpromo, evento nazionale organizzato dall’Inu e da Urbit. Durante l’edizione dell’anno scorso alla Triennale di Milano, i visitatori hanno scelto nove progetti. La città della Mole ha vinto nella categoria “Equilibrio degli interessi nel rapporto pubblico/privato”, con “20 anni di Prg”,  un riepilogo di vent’anni di trasformazione urbana della città iniziata con il Prg del 1995 e che ha visto nell’organizzazione delle Olimpiadi invernali del 2006 un momento  fondamentale. La premiazione dei progetti vincitori si svolgerà  nella giornata di apertura della tredicesima edizione di Urbanpromo, l’ 8 novembre presso il Salone d’Onore della Triennale di Milano.

(foto: il Torinese)