BREVI DI CRONACA

Torino. Controlli anti Covid dei carabinieri, 34 persone sanzionate 

Torino, 10 aprile. Nell’ambito dei servizi di controllo disposti dal Comando Provinciale per verificare il rispetto delle norme anti-covid, i militari dell’Arma hanno sanzionato 34 persone.

In particolare a Chivasso, i carabinieri della locale Compagnia hanno identificato e sanzionato 32 persone che in più occasioni hanno consumato all’interno di un bar del luogo, in contrasto con le attuali misure di restrizione finalizzate a contrastare la pandemia in atto. La titolare dell’esercizio commerciale è stata già più volte multata e per tale motivo è stata richiesta la sospensione della licenza commerciale alla Prefettura.
A Chieri, in piazza Duomo, i militari della locale Stazione hanno controllato un’attività di parrucchiere che nonostante la zona rossa era aperta con all’interno un cliente, che è stato sanzionato unitamente al titolare del salone.

A Rivalta le piante si adottano

Con il bando “Piantiamola a Rivalta” tutti possono adottare una delle 500
piante ornamentali e da frutto messe a disposizione dal Comune

LA SALUTE PUBBLICA PASSA ANCHE DAGLI ALBERI

Riempiamo Rivalta di alberi! Con questo obiettivo l’amministrazione comunale ha lanciato il
bando “Piantiamola a Rivalta” rivolto ai cittadini, ai condomìni e alle attività economiche
affinché adottino nei lori spazi privati nuove piante.

Per aderire all’iniziativa è sufficiente contattare il vivaio Il Filo d’Erba al numero 011-
904.73.53 o scrivere una mail a info@ilfiloderba.it, scegliere l’albero tra quelli disponibili e
sottoscrivere una “Dichiarazione d’Impegno” a prendersi cura della pianta nel modo
corretto. Poi si potrà ritirare l’albero scelto e metterlo a dimora a casa o in giardino.

Chi abita in una casa con giardino o ha un’attività economica può richiedere sino a due piante.
Anche i condomìni, per il tramite degli amministratori, possono richiederne due per ogni scala.
I costi per l’acquisto e per l’eventuale trasporto sono a carico del Comune.

Insieme alla pianta verrà consegnata anche la sua carta d’identità: caratteristiche, modalità
di cura, attenzioni particolari. L’Ufficio Ambiente verificherà l’andamento del progetto,
effettuando sopralluoghi per verificare lo stato di salute della pianta.

In questa fase iniziale del progetto gli alberi a disposizione dei rivaltesi sono 500, tra aceri
campestri, carpini, magnolie, tigli e vari alberi da frutta, tutti con un’altezza del fusto compresa
tra gli 1,5 e i 2 metri. Se l’iniziativa avrà successo ne verranno messi a disposizione altri.

«L’obiettivo è incrementare il polmone verde della nostra città e pensare agli alberi come una
vera e propria infrastruttura di salute pubblica in grado di aiutare il benessere fisico e mentale
dei cittadini, abbattere polveri e rumori, contenere l’effetto serra, migliorare la qualità
dell’acqua» spiega il vicesindaco Sergio Muro.

Una pianta adulta, infatti, è in grado di assorbire dai 20 ai 50 Kg di anidride carbonica e
catturare dai 100 ai 250 grammi di polveri sottili all’anno. «Moltiplicate per 500 questi numeri
e scoprirete quanti benefici porteranno alla nostra Rivalta queste piante» aggiunge ancora il
videsindaco.

Tutte le informazioni sul progetto, l’elenco degli alberi in distribuzione e la “Dichiarazione
d’Impegno” sono disponibili sul sito internet della Città all’indirizzo www.comune.rivalta.to.it

Tenta la fuga con la marijuana, fermato dai civich

Una normale infrazione per non aver dato la precedenza a un altro veicolo è costata cara a un diciasettenne di nazionalità marocchina. Gli agenti del Reparto Radiomobile della Polizia Municipale, di pattuglia in corso San Maurizio, si sono messi sulla scia dell’auto colta in fallo, un veicolo a noleggio con conducente e, poco più avanti, l’hanno fermata.

Tutto all’apparenza normale. Il conducente ha fornito chiarimenti agli agenti ma, dal finestrino posteriore, è spuntata una mano che ha lasciato cadere fuori dall’abitacolo una scatoletta della dimensione di un pacchetto di sigarette imballata con nastro adesivo, proprio sui piedi di un altro agente posizionato sul lato posteriore dell’auto.

Lo strano gesto ha insospettito i ‘civich’ che, dopo aver raccolto il pacchetto, hanno invitato il passeggero a scendere dall’auto e a fornire le proprie generalità.

Il giovane si è dato alla fuga e gli agenti si sono lanciati all’inseguimento del ragazzo. Dopo una breve corsa il diciassettenne, intrappolato all’interno di un cantiere edile in via Verdi, è stato bloccato mentre tentava di scavalcare una recinzione. Trasportato al Comando della Polizia Municipale di via Bologna per gli accertamenti di rito, i vigili hanno verificato che all’interno del pacchetto erano confezionati 100 grammi di marijuana.

In accordo con il PM di turno del Tribunale per i minorenni, il ragazzo è stato successivamente accompagnato a Saluzzo, in provincia di Cuneo, nella sua abitazione.

Gli agenti del Reparto Radiomobile con l’ausilio dell’unità cinofila della stessa Polizia Municipale e con il supporto dei Carabinieri di Saluzzo, hanno eseguito una perquisizione domiciliare a casa del minorenne. All’interno dell’abitazione l’ispezione ha dato esito negativo ma, mentre gli agenti si stavano congedando, i cani hanno fiutato qualcosa nel corridoio delle parti comuni e, nascosto dietro le tubazioni dell’acqua, hanno trovato un altro pacchetto, questa volta contenente 100 gr di hashish.

Il giovane minorenne è stato quindi consegnato ai genitori e indagato a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, resistenza e falsa attestazione a Pubblico Ufficiale.

Oltre 3300 persone controllate nelle stazioni

 8 indagati, 3.329 persone controllate, di cui 647 persone con precedenti. 172 pattuglie impegnate nelle stazioni e 9 in abiti civili per attività antiborseggio per contrastare i furti in danno dei  viaggiatori. 36 i servizi di vigilanza a bordo treno per un totale di 93 treni presenziati. 18 i servizi lungo linea e 52 quelli di ordine pubblico. Questi i risultati dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta nei giorni delle festività pasquali.

Nei giorni scorsi, da venerdì 2 a martedì 6 aprile, gli agenti Polfer, in servizio nelle due regioni, hanno effettuato controlli straordinari nelle aree ferroviarie di rispettiva competenza in stazione, lungo linea e a bordo treno, espletando attività di vigilanza mirata al contrasto dei reati e illeciti comportamenti in ambito ferroviario.  Nelle stazioni ferroviarie sono stati predisposti controlli per individuare la presenza di persone sospette e a garantire la sicurezza di tutti gli utenti.

A Torino gli operatori del Settore Operativo di Porta Nuova hanno sanzionato, per possesso di sostanza stupefacente tipo hashish, un trentatreenne e un ventottenne italiani. Entrambi sono stati controllati durante i servizi in stazione e accompagnati negli uffici di polizia, ove sono stati trovati in possesso dello stupefacente.

Sempre a Torino nella stazione di Porta Susa, il personale Polfer ha denunciato due donne rumene di 46 e 29 anni per furto aggravato in concorso. Dopo la denuncia di una nonna, derubata del passeggino del nipotino qualche giorno fa mentre era in stazione, sono scattate le indagini dei poliziotti che, dalla visione delle videocamere di sorveglianza, hanno ricostruito l’identikit delle due donne. Rintracciate e controllate, sono emersi a loro carico numerosi precedenti di polizia. Entrambe sono state denunciate per furto aggravato in concorso.

Ad Alessandria un quarantasettenne bulgaro è stato sanzionato per ubriachezza molesta. Il personale Polfer in servizio presso la stazione cittadina ha controllato l’uomo che vagava in evidente stato di ubriachezza, arrecando disturbo ai viaggiatori presenti.  Dopo essere stato accompagnato in ufficio per proseguire il controllo, è stato sanzionato amministrativamente sia per ubriachezza che per violazione delle norme anticontagio da Covid-19 perché non indossava la mascherina e si trovava al di fuori del comune di residenza senza giustificato motivo.

Ad Asti gli agenti Polfer hanno denunciato un ventitreenne nigeriano per resistenza a Pubblico Ufficiale. L’uomo, controllato durante i servizi di vigilanza, ha manifestato da subito un atteggiamento nervoso e non collaborativo, rifiutandosi di consegnare un documento. Dal controllo in banca dati è  risultato irregolare sul territorio nazionale. E’ stato denunciato per resistenza e sanzionato per inosservanza delle norme anti Covid-19, perché sprovvisto di mascherina.

A Vercelli gli operatori hanno denunciato un ventiquattrenne nigeriano per possesso di oggetti atti ad offendere. Il giovane controllato in stazione è stato trovato in possesso di un coltello della lunghezza complessiva di 18,5 cm, di cui non sapeva giustificare il possesso.

A Caselle arriva la compagnia aerea Binter

COLLEGHERÀ L’AEROPORTO TORINESE CON LE ISOLE CANARIE A PARTIRE DA LUGLIO

L’offerta della compagnia a Torino prevede due voli settimanali diretti tra Torino Airport e l’arcipelago spagnolo
Disponibili da oggi i biglietti, in vendita con un’offerta di lancio

La compagnia aerea spagnola Binter debutta in Italia e annuncia oggi il suo arrivo all’Aeroporto di Torino, da cui
opererà voli diretti verso le isole Canarie a partire da luglio 2021. I voli sono in vendita da oggi* e con un’offerta
di lancio a partire da 118,03€ solo andata, relativa al periodo 1° luglio -15 ottobre.

Binter sarà operativa tutto l’anno dall’Aeroporto di Torino verso Gran Canaria con due frequenze settimanali
– il martedì e il sabato – a partire dal 1° luglio, offrendo ai passeggeri una nuova opzione di viaggio. Da Gran Canaria,
i viaggiatori potranno poi proseguire il proprio viaggio verso la destinazione finale. Per tutte le rotte, Binter offre
infatti il vantaggio di poter raggiungere come meta una delle Isole Canarie, senza costi aggiuntivi, usufruendo di
voli in connessione e approfittando dei 170 collegamenti che la compagnia opera ogni giorno tra le isole.

I voli collegheranno Torino, un’area strategica nel piano di investimento della compagnia, ad alcune delle destinazioni
turistiche spagnole più affascinanti d’Europa, le Isole Canarie, nel contesto di un ampio piano di crescita che vede la
compagnia ampliare il proprio network e i collegamenti con l’Europa. Ad ampliare l’offerta di Binter anche nuovi voli
diretti da/per Venezia e le città francesi Tolosa, Marsiglia e Lille.

Binter ha, inoltre, scelto di inaugurare l’annuncio dei collegamenti verso le isole Canarie con un’offerta che
permetterà ai suoi clienti di acquistare i biglietti a prezzi più ridotti. In questo caso, il prezzo minimo per un
biglietto di andata è di 118,03€, tasse incluse, comprendente bagaglio da stiva e catering. L’offerta, che coincide con
l’inizio, oggi, della messa in vendita dei voli, sarà in vigore per le prenotazioni effettuate fino al 30 apr

ile ed è relativa
al periodo compreso tra il 1º luglio ed il 15 ottobre 2021.
I passeggeri che beneficeranno dei nuovi collegamenti godranno anche dei vantaggi garantiti da Binter: il comfort
dei suoi nuovi aeromobili Embraer E195-E2, il reattore a corridoio unico più silenzioso, pulito ed efficiente della sua
categoria, con una configurazione che permette maggiore spazio tra le file e comodità. Completano l’offerta un
servizio a bordo di alta gamma, con benefici per tutti i passeggeri, come, ad esempio, un catering offerto durante il
tragitto.

Lo schedule di volo
I voli saranno operati di martedì e sabato. Il martedì è previsto un volo che partirà dalle Isole Canarie alle 11:00 ed
atterrerà a Torino alle 16:00. Alle 16:45 partirà un volo dall’Aeroporto di Torino verso l’arcipelago con destinazione
l’aeroporto di Gran Canaria, alle 20:05 ora locale. Il sabato la partenza dalle Canarie sarà alle 10:30 ed il ritorno alle
16:20, con arrivo a Gran Canaria alle 19:40, ora locale.

Informazioni sulla compagnia aerea Binter: in volo da 32 anni
Binter è una compagnia aerea delle Isole Canarie fondata nel 1989 che inizia ad operare nell’arcipelago delle Isole
Canarie per offrire collegamenti fra le isole focalizzandosi sul servizio pubblico.
Nel 2005, la compagnia inizia a volare anche fuori dalle Canarie, con l’obiettivo di offrire collegamenti diretti ad altri
mercati, un’offerta che è cresciuta fino ad arrivare a 16 rotte internazionali, con Africa (Casablanca, Marrakech,
Agadir, Dakhla, El Aaiún, Nouakchott, Dakar, Banjul, Sal) e Portogallo (Lisbona e Madeira), e a partire da
quest’estate, con Italia e Francia. Inoltre, la compagnia offre dieci rotte dirette con altre destinazioni spagnole fuori
dalle Canarie.

L’impegno costante in ambito innovazione ha permesso a Binter di ottenere sette volte il premio con il quale
l’associazione delle compagnie aeree regionali europee ERA (European Regions Airline Association) riconosce le
migliori compagnie aeree ogni anno. Inoltre, Binter ha ottenuto vari riconoscimenti, da Tripadvisor, all’agenzia di
viaggi eDreams, per il livello di qualità offerta e la soddisfazione dei suoi passeggeri.
La compagnia possiede una delle flotte più moderne in Europa, essendo la prima compagnia aerea del continente
ad operare l’Embraer E195-E2, l’aereo reattore a corridoio unico più silenzioso ed efficiente della sua categoria,
acquistandone cinque nuove unità

Chieri proroga il bando pubblico per operatori e associazioni

Cultura, territorio, giovani

Chieri (Torino) Un budget di 56.150 Euro. A tanto ammontano i fondi stanziati dal Comune di Chieri per la concessione di contributi finanziari e “altre utilità economiche” per progetti o iniziative programmate nei settori della “cultura”, della “promozione del territorio” o a favore dei “giovani”.

Una bella cifra, di cui operatori e associazioni impegnate in tali campi erano già ben al corrente. La novità è che, dato il periodo di necessaria ferma legata all’emergenza sanitaria, l’amministrazione chierese ha pensato bene di prorogare la scadenza del bando pubblico per la presentazione dei vari progetti: fino al prossimo venerdì 16 aprile (entro le ore 12) per i progetti che prevedano la realizzazione di eventi/iniziative a decorrere dal 20 aprile al 31 dicembre 2021 e fino a giovedì 15 luglio (entro le ore 12) per quelli finalizzati alla realizzazione di eventi/iniziative a decorrere dal 1 settembre al 31 dicembre 2021.
“Siamo fiduciosi – commenta l’assessore alla Cultura, Antonella Giordano – che con il sopraggiungere della bella stagione, unitamente all’avanzamento del piano vaccinale, sia possibile ripartire anche con le attività e le iniziative culturali e del tempo libero. L’estate deve essere anche per Chieri una vera occasione di ripartenza e ripresa, a cominciare dal settore culturale, turistico e aggregativo che ha pagato un prezzo molto alto alla pandemia, rimanendo bloccato per mesi e mesi”. “ Con questo bando –prosegue l’assessore – la Città di Chieri vuole sostenere questo prezioso comparto, nella consapevolezza che si tratta di attività ed iniziative che hanno bisogno di tempo per essere programmate. Dopo il lockdown della scorsa primavera abbiamo cercato di garantire ai chieresi una serie di iniziative estive di qualità, organizzate tutte in poco tempo. Ora, invece, pur nell’incertezza dell’evoluzione dell’emergenza sanitaria, vogliamo mettere gli operatori e le associazioni nelle condizioni di organizzarsi e lavorare nel modo migliore possibile”.
In che modo? Promuovendo, per l’appunto, arte e cultura (in tutte le loro forme, dalle mostre al teatro alla musica alla danza), conferenze e convegni, concerti e arene estive, senza dimenticare la valorizzazione di territorio e prodotti tipici con fiere, eventi gastronomici e mercatini, per finire con attività ben specifiche su aree oggetto di “Patti di condivisione”. E conclude Antonella Giordano: “Gli eventi e le iniziative da realizzarsi sul territorio cittadino, anche in zone periferiche o in aree verdi, dovranno avere natura aggregativa, connotate da rilevanti aspetti culturali e ricreativi, di pubblico spettacolo e trattenimento, nonché sostenibili dal punto di vista ambientale. Sarà anche  possibile prevedere una componente commerciale nel rispetto della regolamentazione comunale vigente”. Al bando, infine, possono partecipare sia gli operatori economici, sia associazioni culturali, enti ed associazioni sportive, associazioni di categoria, associazioni turistiche e simili.
Per le modalità di presentazione, la modulistica e ogni altra informazione:  https://www.comune.chieri.to.it/cultura-eventi/bando-pubblico-cultura
g. m.

Tari, le scadenze

Il Comune di Torino informa che sono in fase di preparazione gli avvisi di pagamento a titolo di acconto TARI 2021 – utenze domestiche (abitazioni e box). Le scadenze previste sono: 30 aprile, 31 maggio e 30 giugno.

Successivamente verranno invece elaborati gli avvisi di pagamento a titolo di acconto TARI 2021 – utenze non domestiche. Le scadenze previste sono: 15 maggio e 15 luglio. Nei prossimi giorni  i documenti verranno resi disponibili:
– per gli utenti registrati al servizio “Estratto Conto Online” sul sito Soris, previa comunicazione via email;
– per le utenze non domestiche via pec alle imprese, liberi professionisti, pubbliche amministrazioni e ditte individuali che hanno l’obbligo di dotarsi di Posta Elettronica Certificata (PEC);
– per i casi rimanenti tramite postalizzazione.
Ulteriori aggiornamenti potranno essere resi disponibili nei prossimi giorni sulla pagina Tasse e Tributi

Tre minimarket chiusi dalla Polizia per 5 giorni

Torino: controlli ad attività commerciali

Lo scorso venerdì sera, personale della locale PAS, nell’ambito di controlli serali ad esercizi commerciali finalizzati alla verifica del rispetto delle prescrizioni volte al contenimento della pandemia da Covid19, ha riscontrato delle violazioni relative alla vendita di sostanze alcoliche dopo le ore 20 in tre minimarket gestiti da cittadini bengalesi. I tre locali si trovano due in zona Aurora (corso Ciriè e corso Giulio Cesare) ed uno in zona San Donato (corso Svizzera). In tutti e tre i casi i gestori dei locali hanno venduto diverse bevande alcoliche, principalmente delle birre, dopo le 20; i locali sono stati chiusi per 5 giorni.

Sequestrata cocaina per due milioni di euro

In tutto trenta chili di cocaina, che  avrebbero fruttato due milioni di euro, sono stati sequestrati a Torino dalla polizia

E’ stato arrestato un 27enne incensurato di origini albanesi dopo un controllo mentre stava per salire a bordo di un’auto.

L’uomo è fuggito ma è stato arrestato dagli agenti in corso Vercelli con  circa 20 mila euro in contanti,  in mazzette da mille euro.

Nel suo alloggio sono stati trovati  33 panetti di cocaina purissima e altri 28mila euro in contanti.

Fermati dalla Polizia poche ore dopo aver commesso una spaccata

Sottoposti a fermo di pg per furto aggravato in concorso

Hanno infranto la vetrata di un bar di via Monfalcone, attorno alle 5 e mezza del mattino dello scorso mercoledì, utilizzando un tombino trovato nelle vicinanze. Hanno poi divelto il registratore di cassa dalla sede e rubato l’importo custodito, suddiviso in monete e banconote, per un importo complessivo di circa 200 €. I due, di nazionalità rumena, di 34 e 30 anni, si sono poi dati alla fuga,  ma il tutto è stato ripreso da alcune telecamere di sorveglianza della zona. I poliziotti della Squadra Volante in servizio al mattino, appreso quanto accaduto nel corso delle ultime ore, hanno visionato attentamente le immagini relative al furto ed hanno posto in essere una capillare attività di ricerca; alle 7 e mezza, in corso Giulio Cesare, una pattuglia intercettava due soggetti  del tutto simili, per fattezze fisiche ed abbigliamento, agli autori della spaccata di via Monfalcone.  I due tentavano di eludere il controllo di polizia accelerando il passo, ma venivano fermati e sottoposti  a controllo: nelle loro tasche, una quarantina di euro in monete da 50 cm e 1 €. Gli accertamenti effettuati a loro carico negli uffici della Questura hanno fatto emergere,  per il  34enne, precedenti per ricettazione e furto, nonchè la misura dell’obbligo di dimora nel comune di Orbassano a decorrere dallo scorso 14 Marzo. Per il 30enne, precedenti per stupefacenti, danneggiamento e furto. I due sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto per furto pluriaggravato in concorso.