Luce e gas, ora c’è anche il PalaUbroker”

in Dall Italia e dal Mondo

Intitolato a Bassano del Grappa all’azienda italiana nata a Torino che azzera le bollette.

Dopo aver donato 40mila euro a ‘BeChildren Onlus’, realizzato lo scorso settembre una pedalata della solidarietà da Reggio Emilia a Trieste per raccogliere fondi per garantire gratuitamente ospitalità, vitto e alloggio alle famiglie meno abbienti dei minori ricoverati all’ospedale pediatrico ‘Burlo Garofolo’ del capoluogo friulano, e dal 2015 a oggi sostenuto importantissime cause di mecenatismo sociale sia in Italia che nel mondo, arriva un importante attestato di stima per ‘uBroker’, la multiutilities company torinese nata nel 2015 dal felice connubio tecnologia e creatività frutto dell’estro geniale della coppia di imprenditori Cristiano Bilucaglia e Fabio Spallanzani.

Alla nota azienda stimata dalle principali associazioni di consumatori che per prima in Italia è riuscita ad azzerare le bollette di luce e gas è stato infatti intitolato il ‘Palaubroker’, il principale palazzo dello sport di Bassano del Grappa ultimato nel lontano 1991, che ha un capienza di 3850 persone e ospita le partite interne dell’Hockey Bassano 1954, formazione che la stessa ‘uBroker’ – oltre 50 dipendenti diretti, più di 1.000 collaboratori, consulenti e professionisti e un volume d’affari complessivo superiore si 75 milioni di euro – sponsorizza e sostiene “poiché crediamo fortemente che gli sport di squadra, quelli in cui è la magia del team a fare la differenza, siano indispensabili per promuovere concretamente sul territorio valori fondamentali per la crescita come la sana competizione sul campo su cui si basa anche la nostra mission d’impresa”, osserva Fabio Spallanzani.

Questo palazzetto è una risorsa molto importante per la città di Bassano del Grappa, oltre a manifestazioni sportive, la struttura è utilizzata anche per rappresentazioni teatrali e liriche Operaestate Festival Veneto nonché per eventi musicali. Il 10 ottobre inizierà il campionato di hockey con l’atteso derby contro il Breganze giocato proprio al PalauBroker, che verrà così inaugurato a porte semiaperte in quanto ancora non si sa quante persone potrà ospitare per via della pandemia da Covid-19. Tempi difficili per lo sport, ma uBroker dimostrerà di saper dare il meglio di sé anche in questo caso trasformando come sempre ogni criticità in un’opportunità di miglioramento e sviluppo in linea con la nostra vision aziendale”, chiosa Cristiano Bilucaglia, già eletto in passato ‘Imprenditore dell’Anno’ nonché ingegnere biomedico e informatico, imprenditore e benefattore.