Libri, la triade religiosa di Caramella

in CULTURA E SPETTACOLI

Una triade letteraria sarà protagonista del dibattito e presentazione in programma al Circolo della Stampa di Torino, in corso Stati Uniti 27, martedì 16 aprile prossimo alle 18.20.
La Caramella editrice presenterà una serata letteraria dedicata alla religione ed alla sua funzione nella società contemporanea. Al dibattito, moderato dalla giornalista Paola Caramella, prenderà anche parte il celebre teologo ed accademico Ermes Segatti, docente di Storia del Cristianesimo e Teologie extraeuropee presso la Facoltà teologica dell’Italia Settentrionale. Tre i libri che verranno presentati nel corso del dibattito, “La visione dell’ineffabile” della scrittrice Francesca Masante, “Racconti metafisici” di Maurizio Barracano e “Il ritorno di Gesù- Prema Sai Baba”, di cui è autore il giornalista torinese Patrizio Brusasco. “La visione dell’ineffabile. Le cinque autobiografie di Veronica Giuliani”, autrice Francesca Masante, presenta una serie di personaggi femminili, monache, donne estatiche, fanciulle fragili e rudi guerriere, streghe ribelli, ma padrone di se stesse, donne molto diverse tra loro, ma capaci al tempo stesso di parlare con voci che paiono lontanissime, consegnate negli archivi fissi di monasteri e biblioteche, in documenti accessibili e remoti. Il linguaggio che contraddistingue quest’opera letteraria è quasi mistico. Le figure femminili appaiono sotto la lente di ingrandimento dell’attenzione maschile. I testi autobiografici di Veronica Giuliani sono una dimostrazione di questo misticismo. Il libro di Patrizio Brusasco dal titolo “Il ritorno di Gesù – Prema Sai Baba” affonda le radici negli studi di indologia del giornalista torinese e nelle vicende di un personaggio eccezionale, dotato di poteri miracolosi e di una conoscenza illimitata, Sai Baba, che abitava in un villaggio di nome Shirdi e che si è presentato al mondo come incarnazione di Avatar, desideroso di riportare l’uomo alle origini delle propria conoscenza divina, alla fratellanza universale e all’armonia cosmica. Prima di morire egli fece sapere ai suoi seguaci che, alcuni anni dopo, si sarebbe reincarnato di Satya Sai Baba per proseguire la sua missione divina in questa età oscura, in India nota come “Kali Yuga”, governata da ignoranza e perdita del valori umani. Nel 2011 egli moriva e si ritiene che si sarebbe poi reincarnato Prema Sai Baba, l’Avatar dell’amore, di ispirazione cristiana. Il terzo volume che verrà presentato nel corso della serata, dal titolo “Racconti metafisici”, è stato scritto da Maurizio Barracano, studioso che si occupa di simbologia e di religioni, compiendo anche analisi sugli svantaggi di un’antropologia consumistica e sulla metafisica dell’energia.
 

Mara Martellotta