Esercito e Fondazione Cavour insieme per la cultura

in CULTURA E SPETTACOLI

L’accordo sottoscritto dal Comandante dell’Istituto Gen.D. Salvatore Cuoci ed il Presidente della Fondazione Nerio Nesi, prevede il consolidamento della collaborazione fra le due storiche realtà culturali subalpine

Firmato a Palazzo Arsenale il rinnovo della convenzione fra il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito e la Fondazione Camillo Cavour di Torino. L’accordo sottoscritto dal Comandante dell’Istituto Gen.D. Salvatore Cuoci ed il Presidente della Fondazione Nerio Nesi, prevede il consolidamento della collaborazione fra le due storiche realtà culturali subalpine. Visite didattiche, scambio di saperi, convegni e seminari sono alcune delle iniziative contemplate nella convenzione. Al centro dell’intesa vi è infatti l’impegno a conservare e divulgare l’eredità culturale e il patrimonio di valori di una delle figure chiave della storia del nostro paese. Il documento è stato firmato nella sala di Palazzo Arsenale dedicata proprio al grande statista piemontese. Forse non tutti sanno che lo stesso Cavour fu anche ufficiale dell’Armata Sarda e ottenne le spalline da luogotenente a soli quindici anni. Nella sala di Palazzo dell’Arsenale a lui dedicata è anche custodito lo spadino da allievo ufficiale dello statista. Nata ufficialmente nel 1957, la Fondazione Cavour ha come scopo la promozione degli “studi cavouriani e le iniziative rivolte ad approfondire la conoscenza dell’opera del Conte Camillo Benso di Cavour” e di mantenere “nella condizione attuale il castello già dei Benso di Cavour, sito in Santena”. L’accordo siglato questa mattina pone l’accento sul proficuo inserimento del Comando nel tessuto sociale torinese e più in generale sullo sforzo compiuto dall’Esercito a beneficio della collettività.